Bronzo a Chengdu per Mara Navarria in Coppa del Mondo

La Cina porta decisamente bene a Mara Navarria. La spadista carlinese in forza all’Esercito, dopo aver conquistato l’oro mondiale a Wuxi al termine della scorsa stagione, è salita nuovamente sul podio in Cina nella prova a squadre della gara di Coppa del Mondo che ha fatto tappa a Chengdu. Mara aveva sfiorato il podio anche ieri nell’individuale, concludendo al 5° posto, sconfitta nei quarti di finale dalla statunitense Hurley per 15-14.

A poche settimane dall’inizio della fase di qualificazione ai Giochi Olimpici di Tokyo2020, il podio di oggi della squadra azzurra è un risultato di grande importanza che infonde ottimismo in vista di una corsa che presenterà numerose insidie. Qualificare la propria nazionale significa, vale la pena ricordarlo, poter schierare tre atlete anche nella prova individuale, viceversa ogni nazione può portare un solo atleta. A Rio la squadra italiana non si qualificò e Mara Navarria, nonostante il 5° posto del ranking mondiale, non poté prendere parte ai Giochi in quanto davanti a lei in classifica c’era un’altra azzurra, Rossella Fiamingo.

Proprio Rossella Fiamingo è stata grande protagonista nel weekend, chiudendo seconda nella gara individuale e contribuendo fattivamente al terzo posto della squadra. Le azzurre hanno iniziato superando agli ottavi l’Ucraina per 45-39. Poi ai quarti è giunta la vittoria, grazie alla stoccata decisiva del 30-29 contro la Russia, che ha aperto le porte per la semifinale in cui è arrivata la battuta d’arresto, contro la Germania. Le tedesche, poi vincitrici finali della gara, si sono imposte in rimonta col punteggio di 41-34. Il terzo posto per l’Italia è arrivato grazie alla vittoria per 31-28 ai danni delle padrone di casa. La squadra azzurra era composta, oltre alle già citate Mara Navarria e Rossella Fiamingo, anche dalle giovani Alice Clerici e Federica Isola.