Buona la prima per le Orchette U15: battuta la Rn Florentia

Gaia Gregorutti

Inizia bene l’avventura della Pallanuoto Trieste alle finali scudetto Under 15 femminile di Rapallo. Nella gara di esordio le campionesse d’Italia in carica si sono imposte per 1-5 sulla Rn Florentia, al termine di una partita combattuta ma nel complesso sempre controllata con una certa autorità dalle atlete di Andrea Piccoli e Ilaria Colautti, attentissime soprattutto in fase difensiva. “E’ stata una partita difficile – spiega proprio Andrea Piccolima lo sapevamo, la Florentia è una squadra molto organizzata. Abbiamo un po’ pagato l’emozione, la ragazze hanno costruito gioco e nel finale sono state bravissime a costruire quel parziale di 0-3 che ha chiuso i conti. Bene così, dobbiamo lottare sempre fino in fondo”.

Il match si apre con il vantaggio quasi immediato della Pallanuoto Trieste, siglato da Mancini dopo 50’’ di gioco (0-1). La gara si mantiene equilibrata e servono altri 5’ per vedere un altro gol: ci pensa Jankovic a firmare lo 0-2 di fine primo periodo. Nei due tempi centrali però le orchette si inceppano in attacco. A 25’’ dal cambio di campo Nesti accorcia (1-2), mentre nel terzo periodo il parziale rimane inalterato, grazie anche ad un paio di preziosi interventi del portiere Gregorutti. Nel finale arriva l’allungo decisivo: Jankovic sigla l’1-3 da posizione di centroboa, Mancini insacca l’1-4 che vale anche la sua doppietta personale, mentre a 21’’ dalla sirena finale Klatowski trova la rete del definitivo 1-5.

Un successo prezioso, ma mercoledì 9 agosto per le orchette ci sarà da faticare, considerato il doppio impegno con Orizzonte Catania (12.45) e Volturno (18.00).

RN FLORENTIA – PALLANUOTO TRIESTE 1-5 (0-2; 1-0; 0-0; 0-3)

RN FLORENTIA: Sabatino, Masetti, Gabelli, Leoncino, Cavallini, Cinti, Giglioli, Nesti 1, Lepore, Bonechi, Bargilli. All. Sellaroli

PALLANUOTO TRIESTE: Gregorutti, N. Renier, Mancini 2, Sblattero, F. Lonza, Gant, Klatowski 2, Marussi, Pasquon, Spadoni, Jankovic 1, S. Renier, R. Apollonio, Bozzetta, Zoch. All. Piccoli e I. Colautti