Canoa – La parola ai tecnici regionali

All’indomani del Campionato regionale 5000 metri di domenica sull’Ausa Corno, valutativo per i Campionati italiani di Milano tra 15 giorni, e della gara regionale under 14, questi i commenti dei coach del FVG:

TESSARIN ANDREA (AUSONIA) – La gara di domenica è stata molto utile per verificare lo stato di forma dei ragazzi anche dal punto di vista tecnico-tattico, ed il loro comportamento in gara, questo tutto nell’ottica della gara del Campionato Italiano 5000 metri che ci sarà tra due settimane. I miei ragazzi erano un po’ sotto carico di lavoro e si sono tutti comportati bene. Anche gli equipaggi che volevo vedere come si comportavano in gara sono andati molto bene, conquistando il titolo di campione regionale sia nel K2 ragazzi che K2 junior femminile. Bene anche Fabbian nel K1 ragazzi che si è classificato al 3° posto e Meshua Marigo che ha vinto il K1 senior. Per quanto riguarda i cadetti, hanno confermato la crescita dopo il lavoro fatto questo inverno, in particolare la Gratton che ha vinto il K1 cadette sia sui 200 che sui 2000 metri.

GABRIELE CUTAZZO (CMM N. SAURO) – I numeri erano interessanti e di conseguenza abbiamo visto belle gare combattute. Grazie agli allenamenti prescolastici noi stiamo recuperando e faremo bene i 5000 di Milano!

LUCA PIEMONTE (TIMAVO) – Sono davvero soddisfatto dei risultati ottenuti oggi a San Giorgio. Molto bene gli junior che hanno sfiorato l’en plein: su 4 titoli in palio ne hanno portati a casa 3, e peccato per il K2 femminile che si è rovesciato a 10 metri dal traguardo quando era in testa. Ottimo risultato anche del K2 ragazze che ci ha permesso di portare a casa il quarto titolo regionale della giornata. Bene anche nella categoria ragazzi con buoni piazzamenti che fanno ben sperare per la composizione degli equipaggi in vista dei campionati italiani di fondo che affronteremo tra 2 settimane a Milano. La gara di oggi e’ stato un ottimo banco di prova, con molti atleti di vertice nazionale provenienti anche dal Veneto.

ALESSIO ARMILLOTTA (DS DEL SKCM) – E’ stata una bella giornata, impegnativa ma ricca di emozioni. A conclusione di queste gare possiamo ritenerci soddisfatti perché cominciamo a vedere i frutti del complicato lavoro invernale. I ragazzi hanno tutti risposto bene e trasmesso sensazioni positive, indipendentemente dal piazzamento o dalla distanza percorsa. Merito ai tecnici che, nonostante tutti i problemi legati alla pandemia, stanno portando avanti costantemente un programma impegnativo ma lodevole. Complimenti al Canoa San Giorgio e alla Delegazione regionale FICK per l’organizzazione della giornata in attuazione dell’articolato protocollo Covid.

FEDERICA SPORTELLI (U14 TIMAVO) – Compatibilmente con la situazione che stiamo vivendo, i risultati ottenuti sono più che soddisfacenti. La speranza resta sempre nella risoluzione e nel ritorno alla normalità sottolineando l’importanza della giornata di oggi per il morale degli atleti.

RICCARDO VARIOLA (U14 CMM N. SAURO) – Sono contento di come i Cadetti e le Cadette del Cmm hanno affrontato queste gare: grinta e determinazione non sono mancate. Abbiamo avuto anche quattro esordi, tutti positivi, che di questa stagione, almeno per noi, non è cosa affatto normale. Qualche buona individualità c’è e gli equipaggi provati hanno convinto quasi tutti. Rispetto alle gare di un mese fa abbiamo subito una generale rimonta da parte degli avversari ma credo che questo sia dovuto alle condizioni meteo marine delle ultime due settimane. Organicamente i ragazzi mi sembrano ben preparati, necessitano solamente di una maggiore quantità di lavoro in barca per migliorare efficienza e prestazioni.