Canottaggio – Domenica la tradizionale Barcis in Voga

Ben 14 società remiere, provenienti oltre che dal Friuli Venezia Giulia (Timavo, San Giorgio, Lignano, Saturnia, CMM, Nettuno, Pullino, Ginnastica Triestina, Trieste), dalla Slovenia (Piran, Argo, Izola, Nautilus), e per la prima volta dalla Croazia con la storica Arupinum di Rovigno, scenderanno in acqua domenica mattina sul lago di Barcis per la tradizionale kermesse riservata agli under 14, denominata “Barcis in Voga”, appuntamento fisso oramai da diversi anni del cartellone delle attività estive della Valle del fiume Cellina, patrocinata dal Comune e dall’Associazione Pro Barcis.

Uno specchio d’acqua che si presta allo sport del canottaggio, di origine artificiale, creato nel 1954 per lo sfruttamento dell’energia idroelettrica, e posto a 402 metri s.l.m., che ospiterà ancora una volta l’impegno condotto per mano dal Comitato Regionale della Federcanottaggio del Friuli Venezia Giulia del Presidente d’Ambrosi di concerto con il Comune di Barcis, volto a scoprire, attraverso lo sport del remo, un angolo incontaminato della nostra regione.

“Barcis in Voga”, evento promozionale sui 500 metri in singolo 720, giunto alla sua 7° edizione, prenderà il via domenica mattina con la prima delle 26 gare in programma alle ore 10,00, per concludersi alle 14,10, e vedrà in gara oltre 130 vogatori delle categorie allievi B, C e cadetti, dagli 11 ai 14 anni, frutto del lavoro dei vivai delle società italiane, slovene e croate presenti sul Lac di Barce (in friulano locale). Al termine delle competizioni, le premiazioni sotto il tendone del Centro Sportivo saluteranno l’edizione 2019.