Combinata Nordica – Pittin: “Val di Fiemme, un tabù da sfatare”

Alessandro Pittin attende con grande fiducia la tappa italiana di Coppa del mondo di combinata nordica in Val di Fiemme dove si disputa oggi una Gundersen dal trampolino HS135, seguita sabato 12 gennaio da una team sprint e domenica 13 gennaio da un’altra Gundersen individuale. Il finanziere friulano, sedicesimo in classifica generale e secondo nella graduatortia del Best Skier Time riservato all’uomo più veloce sugli sci stretti. “Credo che il mio stato di forma sia buono – spiega Pittin -, finora non ho raccolto ciò che mi aspettavo, perchè nel salto si è visto che seppur con errori abbiamo limitato i danni. Posso fare meglio, è il prossimo passaggio che mi auguro arrivi in Val di Fiemme“.

Il fatto di avere concluso le ultime tre gare a ridosso della top ten significa che la continuità è buona, ora ci tocca crescere e lottare con i primi perchè si avvicina il momento clou della stagione, sarebbe importante arrivare ai Mondiali con fiducia. D’altra parte siamo sicuri di avere fatto un buon lavoro, limitando gli alti e bassi, questo fine settimana sarà sicuramente un bel riscontro per capire a che punto siamo perchè torniamo sul trampolino grande dopo oltre un mese e il livello di difficoltà per me si alza. Qui non ho mai fatto troppo bene, tuttavia sono fiducioso di invertire la tendenza. L’anno scorso al ritorno alle gare dopo la pausa natalizia il livello prestazionale si abbassò, quest’anno le cose sono cambiate e andiamo avanti con grande fiducia“. Oltre ad Alessandro saranno al via Raffaele Buzzi, Lukas Runggaldier, Luca Gianmoena, Aaron Kostner, Manuel Maierhofer e Denis Parolari.