Crese Cup: svelate le prime novità dell’edizione 2020

Quattro i mesi che calendario alla mano ci separano dallo start dell’edizione 2020 della Crese Cup Zanutta. Dopo aver compiuto la maggior età, la Crese e tutto il suo staff sono infatti già al lavoro per pianificare un’edizione che si annuncia ricca di importanti novità, con l’obiettivo di confermare il successo incredibile dell’edizione passata. Rispetto alle ultime fortunate edizioni, la Crese Cup Zanutta 2020 prenderà inizio in leggera “differita, nella fattispecie nella giornata di venerdì  12 giugno.

Data, come vedremo in seguito, che buona parte degli appassionati sportivi ha già cerchiato con il pennarello rosso sul proprio calendario… Per quel che concerne l’iter delle iscrizioni, il via ufficiale è fissato per il 4 maggio, mentre l’ultimo termine per poter completare positivamente la propria adesione alla manifestazione è stato calendarizzato per il giorno 31 maggio. Fissata invece per mercoledì 3 giugno la classica “vernice” made in Crese, ovvero presentazione e sorteggio dei gironi delle fasi eliminatorie dei tornei Crese Cup Zanutta e Crese League. Detto della collocazione sul calendario del Day 1 della Crese Cup Zanutta 2020, ufficiale anche la data della giornata riservata alle finali e alle consuete premiazioni di rito: 12 luglio.

Lo start della Crese Cup Zanutta coinciderà con quello dei Campionati Europei di calcio, i primi a formula itinerante. Manifestazione che si potrà seguire interamente nel rivisitato e sempre più moderno Crese Village. Già nella giornata inaugurale del 12 giugno verrà infatti installato un megaschermo LED 4×2,50 metri per la visione della prima sfida della fase a gironi degli azzurri, impegnati all’Olimpico di Roma contro la Turchia. Lo stesso menù verrà replicato anche nelle giornate del 17 giugno e del 21, quando l’Italia affronterà nell’ordine Svizzera e Galles. L’obiettivo degli organizzatori e quello di confermare il successo ottenuto con l’edizione numero 18 della kermesse; basti pensare che gli atleti scesi in campo sono stati 2500, per un totale di 150 squadre iscritte (numero mai raggiunto nelle edizioni precedenti. Numero di presenze in crescita, non solo per quel che concerne gli sportivi in campo, bensì anche quelli dell’indotto. Sono state infatti 30’000 le presenze complessive al Crese Village nell’arco di tutto il mese di gare, culminato con il picco di 2’500 spettatori nella giornata delle finali e delle premiazioni.