Dal 23 al 25 agosto scatta il Muja Buskers Festival

Dal 23 al 25 agosto l’associazione  Sparpagliati organizza la terza edizione del Muja Buskers Festival, in collaborazione con il Comune di Muggia ed il supporto della Regione Friuli Venezia Giulia, del centro commerciale Montedoro e l’aiuto delle compagnie del Carnevale Muggesano.
Piazze, calli ed il cuore urbano della cittadina ospiteranno innumerevoli spettacoli di circo contemporaneo e teatro di strada. Per la prima volta il festival sarà caratterizzato da un cast artistico interamente internazionale, con un calendario curato dal direttore artistico Riccardo Strano. Durante la tre giorni il pubblico potrà assistere gratuitamente a spettacoli, show interattivi, esibizioni, laboratori e attività artistiche di circo contemporaneo.
Omaggio a Leonardo Da Vinci – Ci sarà uno spettacolo speciale dedicato a Leonardo Da Vinci, prodotto dal festival in collaborazione con CordataF.O.R., venerdì 23 agosto alle 21, in piazza Caliterna, una performance che indaga come, attraverso i secoli, ciò che accomuna l’artista che osserva e sperimenta, possa far sognare di modificare ogni immagine della nostra realtà. Il direttore artistico Riccardo Strano ha già selezionato gli artisti nelle scorse settimane, con un primo momento di “creazione” collettiva. Tutti i giorni da martedì 20 agosto fino al suo debutto, gli artisti continueranno a creare lo spettacolo Leo in piazza Caliterna, davanti al pubblico. L’ obiettivo principale è fare in modo che i protagonisti costruiscano una vera e propria opera d’arte a Muggia e per Muggia.  Lo spettacolo si inserisce nelle iniziative supportate dalla Regione Friuli Venezia Giulia, che attraverso un bando ha voluto premiare i progetti relativi ad attività culturali da attuare in occasione della ricorrenza del 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci.
Il cast artistico: dalla Finlandia le pluri-premiate medaglia d’argento al Festival Mondial du Cirque de Demain Wise Fools trio circense specializzato nel trapezio volante che farà rimanere tutti con il fiato sospeso, mentre i Dunking Devils dalla Slovenia, stupiranno il pubblico con acrobazie freestyle e schiacciate spettacolari fondendo basket e circo. Dall’oltreoceano il cileno Mistral, coinvolgerà la gente nel montaggio di una pertica a ritmo di musica swing, il palo potrebbe cadere ma Mistral continuerà con le sue acrobazie e il brivido è assicurato. Mr.Bang, clown anglofrancese postmoderno,
porta in scena una naturale autoironia, unita alla tecnica teatrale, per un esito dalla comicità esplosiva. Spettacolarità assicurata anche con il “Grande Piano”, un pianoforte gigante, che mette in campo una nuova tecnologia unica al mondo, sviluppata per permettere di suonare con il corpo e l’anima. Gli spagnoli Alta Gama, si esibiranno in uno spettacolo clownesco ed acrobatico su una bicicletta, per narrare le complicazioni di una relazione di coppia, mentre Gera lascerà tutti a bocca aperta tra equilibrismi e giocoleria. Attesa anche la performance di danza aerea della svizzera Tania Simili, con un’esibizione iper-contemporanea, frutto di una lunga ricerca artistica, tra giocoleria ai tessuti.
Musica: Il festival offre spazio anche alla musica con appuntamenti di rilievo, il concerto dei Radio Zastava, una formazione unica nel panorama delle band europee di origine balcanica, otto elementi con una diversità di background musicale che spaziano dal rock al punk, dallo swing alla libera improvvisazione, dal reggae alle più disparate pulsioni elettroniche, si esibiranno venerdì 23 agosto, alle 22, in piazza Marconi. Itineranti per le vie e piazze di Muggia troveremo la Tinto Brass Street Band che attinge direttamente al sound del jazz di New Orleans per far ballare tutti. Domenica 25 a concludere le iniziative musicali non poteva mancare l’ Orchestra Vecia Trieste,  ensamble di oltre venti strumenti e voci.
Laboratori di circo e mercatini: anche questa edizione offrirà l’opportunità per i più piccoli di approcciarsi al circo attraverso i laboratori della scuola di  circo e arti performative Circ’Opificio. Per la prima volta il festival darà spazio ad attività rivolte a soggetti diversamente abili con i laboratori di circo sociale, curati dalla scuola di Circo All’incirca. In piazza della Repubblica verrà allestita un’area per gli stand degli artigiani che metteranno in mostra le opere del proprio ingegno. In piazza Galilei ci sarà lo stand eno-gastronomico della compagnia brivido. Oltre 50 volontari parteciperanno dando un contributo fondamentale alla terza edizione del Muja Busker Festival grazie anche al supporto di Arci Servizio Civile.