Damiano Borean selezionato per l’Accademia zonale di Mogliano Veneto

La giovane promessa del rugby pordenonese, Damiano Borean
La giovane promessa del rugby pordenonese, Damiano Borean

Damiano Borean, terza linea pordenonese, è stato selezionato per entrare a far parte dell’Accademia Federale di Mogliano Veneto. «C’è grande orgoglio per noi del Pordenone Rugby, ma penso per tutto il Friuli Venezia Giulia – commenta Francesco Silvestri, presidente della Delegazione Fvg Rugby -. Se Damiano dovesse riuscire a passare le selezioni per entrare definitivamente nell’Accademia di Mogliano sarebbe davvero un successo, tanto per il Pordenone, quanto per il movimento ovale regionale. Dobbiamo puntare a crescere sempre più giovani in grado di confrontarsi con l’alto livello, questo deve essere il ruolo della delegazione. Damiano è solo all’inizio del suo percorso ovale, deve avere l’umiltà di affrontare quest’avventura un passo alla volta, tuttavia sono certo del suo valore e gli auguro il meglio».

Damiano Borean è un giocatore classe 1997, capitano dell’U16 del Rugby Pordenone, un giocatore molto dotato fisicamente, si è dimostrato fin da subito un ottimo “ball – carrier”, notevoli le sue azioni palla in mano; è apprezzato dai compagni per la sua esuberanza fuori dal campo e per la sua serietà a partita o allenamento iniziato.

È una scoperta di Paolo Quirini, vero e proprio talent scout della zona, capace di portare il rugby nella scuola media di Zoppola, paese di cui Damiano è originario. L’Accademia del Rugby di Mogliano Veneto è uno di quei centri federali per la formazione dei giovani rugbisti, un luogo dove, oltre allo studio, viene insegnato il rugby e il percorso di tre anni si pone come obiettivo finale quello di formare atleti in grado di affrontare l’alto livello e essere eleggibili, stagione dopo stagione, per le varie nazionali giovanili; un vero e proprio centro di formazione, per monitorare il meglio del rugby zonale.

Oltre a Mogliano, esiste un’Accademia a Roma, una a Parma e, quella più importante a Tirrenia, dove si allena il meglio del rugby nazionale: tutti i suoi giocatori, infatti, hanno la possibilità di fare parte della nazionale italiana U20 e di formarsi al meglio, giocando nel campionato di serie A, nelle fila dell’Accademia di Tirrenia.