Danza – Dalla Bona e Iacobbe nell’olimpo della danza sportiva

Hanno scalato l’olimpo della danza sportiva Ylenia Dalla Bona (25 anni) e Ivan Iacobbe (31). I due giovani friulani, infatti, hanno conquistato il primo posto nella categoria Professional Rising Star Standard del Blackpool Dance Festival, l’evento annuale, giunto alla 95^ edizione, che «potrebbe essere associato a ciò che rappresentano le Olimpiadi per gli altri sport, la meta più ambita e di valore per un ballerino», hanno raccontato. Partner da 10 anni sulla pista da ballo, ma anche nella vita, Ylenia e Ivan in Gran Bretagna, unici italiani in gara, hanno sbaragliato la concorrenza nel debutto da professionisti: «Per noi è stato incredibile, un’emozione difficile da spiegare a parole. Balliamo entrambi fin dalla tenera età e abbiamo lavorato sodo, girando il mondo, per calcare la pista del Winter Gardens, la stessa su cui si sono esibiti i più famosi e riconosciuti professionisti del mondo».

LA NUOVA DISCIPLINA ALL-IN DANCING – Le ambizioni sono dunque molte. Ylenia e Ivan le coltivano da tempo anche grazie all’attività che svolgono nella loro scuola di ballo a San Vito al Tagliamento, la The JOY DanceUnion A.S.D. e nella quale da quest’anno propongono una nuova specialità che è anche un marchio in fase di registrazione: All-In Dancing. «Nei mesi scorsi abbiamo depositato il marchio, che a breve sarò registrato. Inoltre è diventata disciplina Csen. Si tratta di un nuovo modo di vedere i corsi di ballo attraverso il quale si imparano tutti i generi, dal valzer lento al caraibico, passando per la disco dance e molti nuovi balli codificati direttamente da noi per permettere di danzare ogni ritmo, anche moderno, attraverso un format esclusivo. Corsi che peraltro sono strutturati anche per i singoli e non necessariamente per le coppie. Un aspetto, questo, che non viene considerato nelle proposte più classiche e che spesso risulta essere uno scoglio insormontabile, per chi non è in coppia ma vorrebbe comunque mettersi alla prova». Il primo corso è partito a San Vito al Tagliamento e il riscontro è già più che positivo. Entro il 2021 partirà anche la formazione insegnanti. «L’obiettivo che ci proponiamo – hanno concluso – è quello di aiutare le scuole a innovarsi avvicinando al ballo persone di ogni età con un’esperienza divertente senza mai annoiarsi».