E sòn veretâs, nò balis!!

A9R774296Un giorno intero di bocce alla 24 x 1 ora di Buttrio

Nello spirito umanitario della “24x1ora”, unita e solidale con gli Alpini, la ASD Bocciofila di Buttrio partecipa sia allo spettacolo che nella contribuzione economica agli scopi di Solidarietà di questa manifestazione.

La Federazione Italiana Bocce ha riconosciuto l’importanza del raduno iscrivendo la manifestazione in calendario a livello regionale.

Sono convinto che organizzare un torneo di Bocce che dura 24 ore ininterrotte, con gare che iniziano alle 16,00 di Sabato e terminano alle 16,00 di Domenica, non sia cosa facile, che richieda convincimento agli atleti i quali si cimentano in orari antelucani, più idonei a sonore dormite.

Gli atleti però, appena conosciuto lo scopo di tale imposizione, si aggregano entusiasti con uno spirito goliardico degno degli anni giovanili!

Ulteriore collante è generato dal fatto che questo torneo è dedicato a Renzo Paravano, anche mio caro amico, promotore di generosità e socialità come pochi. Tutti lo ricordiamo con affetto.

Considerando che, durante la competizione il “vuoto” fra una gara e l’altra (vedere seguito) è di circa due ore, chi partecipa riesce a chiudere a malapena un occhio per essere risvegliato poco dopo. Alla fine delle 24 ore, sono tutti “cotti”, ma presenti alle premiazioni.

La gara si svolge così: (spiegazione per i neofiti; ergo: quello che ho capito io):

In 24 ore, considerato i tempi intermedi, si giocano 18 partite da circa 1 ora cadauna. 

Le 18 partite di ogni squadra sono: 6 individuali, 6 a coppie, 6 a terne. 

Potendo giocare sui due campi della sede di Buttrio (posti al centro del circuito podistico della 24x1ora, visitabili dagli spettatori) le formazioni partecipanti sono 4, composte da 5/6 giocatori ciascuna, provenienti da varie società del circondario, senza vincoli di età, con il sistema di gioco “volo”, vige il regolamento federale. 

Se il pomeriggio/sera del Sabato i campi di gioco fossero circondati da un pubblico plaudente, e durante la Domenica le famigliole visitassero la gara, sarebbe un luogo, un momento di estremo interesse sociale e soddisfazione personale per tutti, Giocatori e Visitatori. Non dimentichiamo l’aspetto culturale della visita all’avvenimento, specialmente per i Giovani, che poco conoscono questo nobile ed antico sport.

Sembra quasi incredibile che un torneo di bocce possa avvenire in mezzo ad una gara podistica.

Il titolo in alto, in Lingua Friulana, dichiara che ciò è possibile, che si può fare!

Sono verità, non fandonie! 

La traduzione è chiara; l’ultima parola, forse, deve essere sottoposta a “disambiguazione” perché, traducendo il Lingua Italiana, può assumere vari significati.

Come altri, anche loro, i bocciofili, da ben 7 edizioni, contribuiscono al progetto “24x1ora” organizzato a Buttrio dagli Alpini.

E gli Alpini ringraziano di cuore per la collaborazione e la fiducia.

Assieme, per la SOLIDARIETA

GPS