El Mazoury e Montrone alla Corsa del Castelli a Trieste

Ahmed El Mazoury e Teresa Montrone parteciperanno alla seconda edizione della Corsa dei Castelli a Trieste. Sono i primi due atleti agonisti di rilievo internazionale ad annunciare ufficialmente la loro iscrizione alla competizione organizzata dalla Promorun e in programma domenica 18 novembre. Ma non saranno i soli, altri podisti di nobiltà agonistica stanno facendo hanno già preso contatto con gli organizzatori e stanno facendo pervenire le loro iscrizioni alla 10 chilometri competitiva che partirà dal castello di Miramare e avrà la linea d’arrivo nella piazza d’armi di San Giusto dopo aver attraversato Barcola e tutto il centro cittadino.

Intanto, il presidente di Promorun Michele Gamba incassa la partecipazione di due top runners a tutti gli effetti. Il ventottenne Ahmed El Mazouri, nato ad Ain Mazzi in Marocco, ma italiano di nazionalità e azzurro, si è laureato poco più di due settimane fa, il 21 ottobre, campione italiano di mezza maratona a Foligno e sempre quest’anno si è piazzato al secondo posto ai tricolori di corsa su strada. E’ stato campione italiano anche nei 10mila metri in pista. Podista eclettico, El Mazoury svaria nella sua attività dai tremila siepi alle maratone (lo scorso mese di settembre, a Berlino, è arrivato 14° assoluto). Trasferitosi con la famiglia dal Marocco in Italia, a Brivio in provincia di Lecco, all’età di 5 anni, Hamed El Mazoury ha acquisito presto la nazionalità italiana e con la canotta azzurra dell’Italia ha percorso tutta la trafila, dalle giovanili ai Seniores. Ha partecipato come mezzofondista a mondiali ed europei giovanili, giovanili e non, ai Giochi del Mediterraneo, agli Eyof, alla Coppa Europa ed è stato vice campione d’Europa Under 23 sui diecimila in Repubblica Ceca con il tempo di 28’46”97. Insomma, a dispetto dei soli 28 anni è già un veterano azzurro. Sui diecimila metri vanta un personale di 28’36”40.

In campo femminile, invece, la trentenne Teresa Montrone sarà una delle favorite, se non la favorita in assoluto. Pugliese, ma trapiantata a Trieste ormai da quasi sei anni per lavoro (ricercatrice scientifica nello sviluppo di software), per quanto non faccia atletica a tempo pieno è una delle migliori interpreti italiane del podismo. Mezzofondista per vocazione giovanile, da qualche tempo sta virando con sempre maggior convinzione sulle lunghe distanze, alternando la strada alla pista, le distanze lunghe al mezzofondo in modo reciprocamente complementare. L’anno scorso ha disputato i 5 mila metri ai tricolori assoluti su pista, al Grezar, e anche la Europe Half Marathon, ha vinto la CorriTrieste e la Maratonina di Capriva e in generale si è vista spesso nelle competizioni sulle nostre strade. Quest’anno è reduce dalla maratona di Berlino, nella quale lo scorso 16 settembre è stata la seconda donna in assoluto al traguardo e la prima delle atlete italiane. Adesso ha nel mirino la mezza maratona di Cittadella del 16 dicembre nella quale si pone l’obiettivo di migliorare il suo record. “Per questo motivo la Corsa dei Castelli è l’occasione ideale, fra Berlino e Cittadella, per testare le mie condizioni. Un percorso bello, ma allo stesso tempo impegnativo, perfetto per mettermi alla prova severamente. Il tratto finale in salita, particolarmente, è l’incognita che mi aiuterà a capire come migliorare la preparazione per Cittadella”.