Enduro – Al Piediluco brilla Fabrizio Hriaz

Trasferta in terra umbra, nella giornata di domenica 7 luglio, per il campionato italiano enduro major 2019 e precisamente a Piediluco (TR) in riva all’omonimo lago, per la disputa del 4° round riservato ai piloti over 35 ai quali, in questa occasione erano accomunati 71 driver che si sono dati battaglia per il loro campionato regionale: il tutto sotto l’occhio vigile del Moto Club Racing Terni.

Meteo ovviamente estivo, con sole, caldo e qualche alito di vento ad accompagnare i piloti (204 i major) nei 3 giri di circa 50 km. non eccessivamente impegnativi (circa 20′ l’anticipo all’unico controllo orario) e contenenti 2 prove speciali a tornata: un enduro test di 4000 mt. in località Santa Caterina con inizio fettucciato, sottobosco e conclusione in mulattiera ed un cross test di altrettanti 4000 mt. in località Piediluco fettucciato su di un terreno duro con qualche contropendenza.

Pregevole e comoda la sistemazione del paddock al Centro Remiero d’Aloja, location di ritrovo ed allenamento del canottaggio tricolore. Obbligatoria la presenza del Moto Club Trieste alla manifestazione e così è stato con 6 piloti:

Ennesima vittoria (quarta consecutiva) per Fabrizio Hriaz (Husqvarna 450 4T) in classe superveteran 4T dove ai buoni riscontri cronometrici dei test enduro ha sommato quegli ottimi del cross (P. 13 -17-15 nell’assoluta) concludendo 35° nella stessa.

Buoni auspici dunque per il finale autunnale di campionato che attualmente lo vede guardare tutti dall’alto: sempre sicura e precisa la sua guida per puntare all’obiettivo finale.

Terzo posto, scaccia – sfortuna, per Ivo Zanatta (Sherco 300 2T) in classe veteran 2T che, dopo 2 stop meccanici consecutivi ed una 4^ posizione a causa di un infortunio nelle gare precedenti, ha dimostrato di esserci e di poter battagliare ad armi pari con i primi della classe: P. 4-2-3-3-3-4 in categoria e 52° assoluto.

Michele Terdina (Yamaha 250 4T) con il suo 7° in superveteran 4T, continua la serie positiva nel campionato tricolore, guidando bene e sempre aggrappato ai “forti” della categoria e qui in Umbria con ottimi tempi nell’enduro test: bene così!

Gabriele Pastorutti (KTM 250 2t) in classe expert 250 2T conclude 8° la sua fatica dimostrando costanza di risultati e partecipazione (ormai da anni solca il palcoscenico dell’italiano major): anche per lui ennesima giornata positiva ed elevato impegno!

Roberto Marassi (Honda 250 4T) stacca un 10° posto nell’affollata ultraveteran 4T, a conclusione di una giornata intensa e sempre all’attacco: buon passo e volontà di sportivamente esserci per uno dei nostri piloti più datati !

Alessandro Sandri (Husqvarna 350 4T), complici alcune cadute, si piazza 18° nella ultraveteran 4T commentando: “no son soddisfatto” esempio per tutti di volontà, semplicità, agonismo e sportività, gli crediamo e lo aspettiamo, come sempre deciso, alla prossima gara.

Il prossimo appuntamento è fissato per domenica 15 settembre a Spoleto, con l’omonimo Moto Club, dove conosceremo i campioni della stagione tricolore 2019.