Enduro – Battig e Collovigh si fanno valere agli Assoluti d’Italia

Week end “bagnato” quello appena trascorso in occasione della 5^ e 6^ prova degli Assoluti d’Italia e Coppa Italia di enduro svoltasi nella bassa Val Camonica a Darfo Boario Terme (BS): pioggia e fango l’hanno fatta da padrone creando non pochi problemi agli organizzatori Moto Club Sebino e promoter Italiano Enduro come pure ai 107 drivers degli Assoluti e i 74 del raggruppamento Coppa Italia.

Le 2 giornate di gara prevedevano il medesimo tracciato (4 giri di 30 km.), due controlli orari entrambi inseriti nel paddock e quattro prove cronometrate a tornata: un extreme test di 1500 mt. nel greto di un torrente -sapientemente cancellato vista la impercorribilità causata dalla presenza di abbondante acqua nello stesso- e un impegnativo enduro test di 4000 mt. in località Castagneto un sottobosco molto scivoloso con pietre, fango e pozze formatesi per la pioggia che ha cominciato a cadere già dal venerdi, un cross test di 3000 mt. su terreno duro/pietre e di conseguenza, visto il meteo, da equilibristi ed un secondo cross test di 2500 mt. tracciato all’interno della pista di motocross Attola su terra battuta ed acqua sempre presente specialmente nella giornata di sabato.

Ottima la regia dell’evento da parte degli uomini del presidente Costante Bontempi, del team di Italiano Enduro, promoter delle manifestazioni tricolori di fuoristrada artigliato e dei rappresentanti della FMI.

Presenti a questo appuntamento con la serie A dell’enduro nazionale anche due piloti del Moto Club Trieste: Alessandro Battig (Honda 450 4T Team Specia Honda Red Moto) e Pietro Collovigh (Beta 300 2T RS Moto di Udine e Trieste).

Al sabato si parte da subito sotto una copiosa pioggia e per Battig, ancora dolorante alle costole per l’infortunio accusato due settimane prima, si prospetta una gara tutta in salita in quanto non riuscendo ad esprimersi al meglio e frenato dal problema fisico oltre che da una caduta nel test iniziale di enduro (con conseguente problema al disco freno anteriore) riesce poi a recuperare qualcosa nelle prove speciali successive: morale, top ten in classe 450 4T e moto in parco chiuso in attesa di una domenica migliore.

Buoni i riscontri cronometrici giornalieri per Collovigh che lo portano, in classe 300 2T, ad un 8° posto di giornata dietro a parecchie “buone manette”: regolarità ed impegno le sue caratteristiche in questo primo atto.

Risollevato nel morale e con un po’ di sole e niente pioggia Battig riparte il secondo giorno risultando subito più combattivo ed intenzionato a ben figurare: risale dal 6° posto iniziale, conquista la 4^casella di categoria con il podio a soli 4 secondi: in ottica campionato, a due prove dal termine rimane sul 3° gradino del podio.

Migliora il risultato anche Collovigh guidando bene e concludendo 7° la domenica: 8^casella in graduatoria di campionato per lui e buoni propositi per gli ultimi 2 round tricolori in programma il 31ottobre – 1° novembre ad Arma di Taggia ospiti del Moto Club Sanremo.