Enduro – Hriaz si aggiudica la seconda prova del Triveneto

Continua la sua marcia il campionato Triveneto enduro che domenica 13 settembre, per la seconda prova 2020, ha fatto tappa a Polcenigo grazie all’organizzazione dell’omonimo moto club della cittadina della pedemontana pordenonese il quale ha imbastito una interessante gara attirando alla partenza della stessa 337 conduttori tra cui alcuni di elevata caratura.

Grande il lavoro degli uomini del presidente Giorgio Zuzzi nell’allestimento del percorso e delle prove speciali che ha soddisfatto i partecipanti: 3 i giri di 49 km. da percorrere, un unico controllo orario situato al paddock nella zona industriale del borgo e 2 tratti cronometrati a tornata parecchio impegnativi.

L’enduro test, percorso all’avvio senza rilevamento del tempo per ragioni di sicurezza, presentava 3900 mt., molti dei quali in discesa di sottobosco e pietre, risultando molto selettivo e da percorrere con attenzione, mentre i 4000 mt. del cross test in terra, ghiaia e sassi ha permesso un approccio piu’ “easy” seppur condito da un po’ di polvere. Un meteo estivo e soleggiato ha accompagnato le evoluzioni dei concorrenti tra i quali figuravano molti piloti del Moto Club Trieste che hanno ottenuto lusinghieri risultati.

Alessandro Battig (Honda 450 4T del Team Specia Honda Red Moto) presente in modalità allenamento per il campionato mondiale che aprirà le ostilità il prossimo week end in terra francese ottiene ottimi tempi nelle prove cronometrate ma una caduta in “linea” lo pone sul 5° gradino dell’assoluta di giornata obbligandolo ad un controllo medico dal fisioterapista.

Ottimo 1° posto per Fabrizio Hriaz (Hsq 450 4T) che con un’accorta conduzione di gara dimostra di non avere avversari in classe superveteran. Un Ivo Zanatta (KTM 350 4T) in giornata no stacca comunque un buon 2° posto nella veteran rimanendo al comando della classifica provvisoria di campionato. Bene Pietro Collovigh (Beta 300 2T) che in classe senior 2T giunge 3° e con buoni parziali si piazza positivamente anche nell’assoluta. Bene anche Carlo Ziber (Beta 250 2T) sempre nella senior 2T che dopo un avvio prudente recupera man mano posizioni fino al 4° posto finale.

Due buoni sesti posti rispettivamente per Michele Terdina (Yamaha 250 4T) nella superveteran e Gabriele Pastorutti (KTM 250 2T) nella major expert 2T autori di una prova regolare con il secondo al rientro da un infortunio. Sofferenza per Roberto Marassi (Honda 250 4T) in classe ultraveteran che, fresco di un recente intervento chirurgico conclude 14° la sua cavalcata.

I piazzamenti di Andrea Corrado (Sherco 250 2T) 17°in classe senior 2T, Alessandro Sandri (Hsq 350 4T) 19°nella ultraveteran, Gianni Salice (KTM 350 4T) 21° nella veteran e Massimo Velci (Sherco 250 2T) 23° nella major expert 4T chiudono i risultati dei drivers alabardati.

Da rilevare il ritiro di Luigi Candida (KTM 350 4T) a causa del riacutizzarsi dei dolori derivanti da un recente infortunio. Quinto posto, infine, per il Moto Club Trieste nella speciale classifica riservata alle squadre. Il prossimo appuntamento con il campionato triveneto di enduro è fissato per domenica 11 ottobre a Bibione.