Federmoto, un grande 2021 per le due ruote artigliate regionali

Sarà un grande 2021 per il pianeta delle due ruote in Friuli Venezia-Giulia e per il Comitato Regionale della Federazione Motociclistica Italiana. Il territorio, infatti, ospiterà gare di assoluto spessore, prime tra tutte quelle di livello mondiale.

Sabato 24 aprile, infatti, l’impianto di Terenzano aprirà le porte ai maestri dello Speedway. Grazie al Moto Club Olimpia e al suo presidente Pier Paolo Scagnetti, tornerà a distanza di otto anni la prima prova del Gp di specialità, vale a dire il trofeo iridato. L’evento aprirà la serie e probabilmente vedrà al via il due volte campione in carica, il polacco Bartosz Zmarzlik, degno erede di Tomasz Gollob, connazionale che trionfò proprio nell’anello udinese nel 2010. Nel corso del 2021 la pista di Terenzano, grazie al Mc Olimpia, ospiterà tutte e nove le sfide del campionato italiano di speedway (il via il 10 aprile, ultima uscita il 26 settembre) nonché la tappa inaugurale della serie tricolore dedicata al Flat Track.

Non è finita. Il Friuli attenderà anche la visita dei migliori trialisti del mondo. Il 12 e il 13 giugno,grazie al Moto Club Carnico, del Presidente Prisco,  si terrà la prova del campionato iridato di specialità.  Una gara che si doveva disputare già nel 2020 ma rinviata successivamente a causa della pandemia. La Carnia ospiterà la prova a distanza di tredici anni dall’ultima volta. Nel fine settimana del 25-26 settembre, poi, Fanna e il Moto Club locale prepareranno l’ultima prova del campionato italiano assoluti di enduro, prova di grande prestigio e che vedrà al via anche alcun piloti regionali. Un gradito ritorno di un round tricolore in provincia di Pordenone, territorio in cui lo stesso giorno si terrà l’ultima tappa del campionato nazionale regolarità d’epoca, imbastito da un Moto Club in crescita come quello di Polcenigo. Il trofeo toccherà anche la provincia di Udine, esattamente San Daniele, dove grazie al Moto Club Tagliamento si correrà la terzultima tappa della serie il 30 maggio.

Sarà dunque un 2021 di altissimo livello per gli appassionati e per i centauri regionali, in attesa ovviamente di capire quando e come si potrà partire con i rispettivi campionati friulani di specialità.