Fincantieri Leyline, la corsa continua

Navjosh Singh in azione
Navjosh Singh in azione
Navjosh Singh in azione

Missione compiuta per i ragazzi della Fincantieri Leyline Monfalcone che in Lombardia battono i padroni di casa del Cernusco e restano in testa alla classifica. Gara non semplice per gli uomini di mister Gammeri che, come già annunciato hanno dovuto fare ancora meno di Paolo Paronuzzi, Princival, i due fratelli Bais e Sibilla.

Primo tempo sottotono per i biancocelesti che pur mantenendo l’iniziativa non sono riusciti a trovare lo spiragio giusto per battere l’estremo di casa Carbonelli. La svolta della gara ad inizio ripresa con il gol del vantaggio monfalconese firmato da Navjosh (che meno di 24 ore dopo è diventato papà, ma potrà vedere “Josh Jr.” solamente a Maggio quando rientrerà in India), imitato dal connazionale Sumeet (gol numero 17 in campionato per il forte punjabi, sempre più solo in vetta alla classifica marcatori del torneo) che un quarto d’ora dopo ha messo il risultato in cassaforte per i suoi.

La cronaca registra ancora un gol di Navjosh ben servito da Toneatti, ma il direttore di gara ha annullato la segnatura. Nel finale gloria anche per Andrea Sangalli che con un ottimo intervento ha tolto ai padroni di casa la consolazione del punto della bandiera.

Il vantaggio sulla Juvenilia Uras, seconda in classifica, resta sempre di una lunghezza in virtù della vittoria esterna dei sardi sul Villafranca (3-1). Gli isolani però sono stati sconfitti il giorno sucessivo a Rovigo (2-1) nell’anticipo della terza giornata di ritorno, turno che i monfalconesi disputeranno sabato prossimo a Monfalcone contro il Bologna con l’opportunità di incrementare ulteriormente il vantaggio.