Grande sfida alla “Bianchi”

Dopo la Coppa Italia e un fine settimana di pausa, la Pallanuoto Trieste è pronta per rituffarsi nelle agitate acque del campionato di serie A1 maschile 2016/2017. Sabato 11 febbraio, nella seconda giornata di ritorno, alla “Bruno Bianchi” arriverà una delle squadre più attrezzate della categoria, ovvero lo Sport Management. Inizio fissato alle ore 18.00.

QUI PALLANUOTO TRIESTE  E’ stata una settimana piuttosto turbolenta per la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping. Una serie di malanni di stagione ha bloccato nell’ordine Niccolò Rocchi, Filippo Ferreccio e Dimitrije Obradovic. Qualche problema anche per il portiere Paolo Oliva (ex proprio dello Sport Managament) che non è al meglio della condizione fisica. Non proprio la situazione ideale per affrontare una corazzata come quella di Busto Arsizio. Il gruppo di Stefano Piccardo ha comunque preparato questa delicata sfida nei minimi dettagli. “Non stiamo benissimo ed è un peccato – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste – anche perché per reggere il confronto con una squadra di caratura internazionale come lo Sport Management bisogna essere al massimo della forma. Ci siamo comunque allenati con buona intensità e analizzato con attenzione i loro punti di forza. Bisognerà evitare di rimanere invischiati nel loro pressing aggressivo, tendono a portarlo molto alto per non dare il tempo agli avversari di ragionare. Sarà fondamentale non perdere troppi palloni e non concedere spazio alle loro micidiali ripartenze in controfuga. Ricordiamoci della partita dello scorso campionato, quando in casa nostra ci misero davvero all’angolo. E quest’anno sono anche più forti e con maggiori alternative”. Per quanto riguarda la formazione da mandare in acqua contro lo Sport Management, Stefano Piccardo non vuole sbilanciarsi. “Deciderò dopo la rifinitura, andranno valutati con attenzione gli atleti che si sono allenati di meno in questi giorni”. Di sicuro per la Pallanuoto Trieste si tratta di un test estremamente probante, il primo di una serie di impegni (sabato prossimo il recupero con la Roma Vis Nova al Foro Italico, poi trasferta in casa del Quinto, An Brescia in casa e Canottieri Napoli fuori) che potrebbero decidere molto in chiave classifica. Ma Piccardo non pensa certo alla final-six. “Adesso il nostro compito è quello di concentrarci soltanto allo Sport Management”. In serie A1, sono tre i precedenti tra le due formazioni. Nella gara di andata, giocata il 22 ottobre 2016 a Busto Arsizio, si imposero i lombardo-veneti per 8-7. Nello scorso campionato altre due vittorie per lo Sport Management: 10-9 a Busto e il netto 5-14 della “Bruno Bianchi”.

QUI SPORT MANAGEMENT Terzo posto in classifica, tra l’altro non lontano dall’An Brescia (bloccata sull’8-8) e semifinalista di Euro Cup (nella gara di andata battuto 12-10 l’Oradea). E’ questo il biglietto da visita dello Sport Managament di Gu Baldineti, squadra che ormai è abituata a veleggiare nelle zone nobili della classifica e pure a fare strada nelle coppe europee. Rispetto alla passata stagione, i lombardo-veneti si sono pure rafforzati. Il pericolo numero uno per la retroguardia della Pallanuoto Trieste sarà senza dubbio l’attaccante croato Antonio Petkovic, vice-capocannoniere della A1 con 37 gol, ad 1 sola lunghezza dal Alex Giorgetti. La batteria di tiratori dello Sport Management comunque fa paura: Stefano Luongo ha già segnato 31 reti in campionato, dall’altra parte i mancini Valentino Gallo e Giacomo Bini sanno trovare la porta con continuità, mentre Andrea Razzi è la solita sicurezza, proprio come Claudio Mirarchi. La coppia di centroboa composta da Romain Blary e Arnaldo Deserti offre ampie garanzie, i marcatori sono Niccolò Gitto (elemento imprescindibile dell’Italia di Sandro Campagna) e Marko Jelaca. Tra i pali il montenegrino Dejan Lazovic è sempre molto attento. Insomma, di punti deboli questo Sport Management non sembra averne. “Proprio così – conferma Stefano Piccardo – hanno qualità e forza fisica in tutti i reparti. Inoltre dispongono di ampie rotazioni e nel terzo e quarto periodo possono alzare il ritmo a loro piacimento. Dovremo affrontarli con prudenza, giocare con raziocinio ogni singolo possesso e soprattutto sbagliare pochissimo”.

GLI ARBITRI La sfida tra Pallanuoto Trieste e Sport Management sarà diretta da Stefano Alfi e Massimo Gomez, entrambi di Napoli. Delegato Dante Saeli.

OSPITI IN PISCINA Seguiranno la partita da bordo vasca l’amministratore unico della Triestina Calcio Mauro Milanese, il responsabile marketing Massimo Brazzit, l’allenatore Antonio Andreucci e il preparatore dei portieri Roberto Boldrin. Domenica 12 febbraio, la Triestina sarà impegnata in casa, allo stadio “Nereo Rocco”, per affrontare l’Este nella sesta giornata di ritorno della serie D. Una gara importante per gli alabardati, a caccia dei tre punti per continuare la rincorsa alla capolista Mestre. Inizio alle ore 14.30. Sarà presente alla “Bruno Bianchi” pure una folta delegazione della Sportivamente Belluno, società veneta di waterpolo. Un gruppetto di atleti del settore giovanile bellunese, guidati dall’allenatore Stefano Fratoni, accompagneranno i giocatori di Pallanuoto Trieste e Sport Management nel corso della presentazione.

LA GIORNATA Confronti interessanti soprattutto in chiave salvezza in questo secondo turno del girone di ritorno. Aprirà le danze il match dello ore 15.00 alla Monumentale tra Torino 81 e Ortigia Siracusa, entrambe in lotta per evitare i play-out. Obiettivi simili anche per le squadre impegnate nel match delle 18.00 tra Bogliasco e Roma Vis Nova, gara che sarà trasmessa in diretta streaming su Waterpolo Channel. Pronostico segnato invece in Pro Recco-Rn Savona e Lazio-Canottieri Napoli. Alle 19.30 il Posillipo se la vedrà alla “Scandone” con l’An Brescia, rinviata all’11 marzo la partita tra Acquachiara e Sc Quinto.

LA CLASSIFICA Pro Recco sempre a punteggio pieno, Posillipo, Pallanuoto Trieste, Roma Vis Nova e Bogliasco una partita in meno. Pro Recco 42, An Brescia 37, Sport Management 34, Canottieri Napoli 29, Rn Savona 25, Posillipo 25, Pallanuoto Trieste 20, Acquachiara 15, Roma Vis Nova 14, Ortigia Siracusa 12, Bogliasco 9, Torino 81 9, Lazio 4, Sc Quinto 3.