Grande successo per la prima tappa dell’Alpe Adria Eventing Trophy

alpe adria eventing trophy1E’ andata in scena lo scorso week-end a Palmanova, ed è stato un grosso successo di pubblico e di partecipanti, la prima tappa dell’Alpe Adria Eventing Trophy, kermesse che mette di fronte i migliori cavalieri della nostra regione, del Veneto, di Austria e Slovenia. La gara, completo e salto ostacoli, ha messo in mostra binomi di livello assoluto, che da anni raccolgono risultati importanti nei principali circuiti internazionali.

Diverse le categorie di appartenenza. Nella “1 A Brevetti”, successo per Alice Cazzaro su Rebel Heart, seconda Giulia Di Vincenzo su King Stone, terzo Manfred Wakonig con Nitor. Di spessore anche la “Cat. 1 B G1-G2”, in cui sul gradino più alto del podio si è posizionato Alexander Ceman su Heimdall, seconda piazza per Francesca Patrese assieme a Pluchino Del Vergante, terzo il triestino Matteo Sancin con Kikai. Nella “Cat. 2 A Brevetti” prima posizione per l’ottimo Robert Winkler su Just a Dancer, seconda Sandra Hudelist con Gawilla, terza Julia Eicher su Avr Dying to Life.

Nella “2 B G1-G2”, davanti a tutti come punteggio è terminata Silvia Loreti con Lotysz, seconda classificata Lina Lauko con Kellina, terzo il friulano Claudio Berra su Ikarios. Nella “Cat. 3 A Brevetti”, prima piazza per Agnese Grisetti con Oly Dany, seconda Gaia Mazzocchi con Quenji de Beny, terza Ursula Hirn con Avalon 7. Di livello anche la “3 B G2-G2Q”, con il primo posto di Kristina Wrodnigg su First Lady, seconda Sabrina Assirelli con Strategik Wing, terzo Richard Hofer ed il suo Bolero 48. Infine la categoria “CNC 1 Stella”, nella quale il miglior piazzamento è stato ottenuto da Carlo Lucheschi su Rittus, seconda Chiara Dal Pos con Esido, terzo Bernard Eicher con Montreux.