Grandi sorprese nei play-off: Panthers eliminati dai Mojitos

La formazione dei Panthers
La formazione dei Panthers

Settimana di gare bellissime quella appena trascorsa. Al termine di incontri equilibrati e molto ben giocati si è andato a comporre il quadro delle finali per l’assegnazione delle prime otto posizioni mentre nel girone di consolazione i Farks ottengono la vittoria contro i Ducks. Hornets-Mojitos assegnerà il titolo 2013.

PANTHERS 4 – MOJITOS 9. Si ferma in semifinale il percorso dei Panthers che lasciano ai Mojitos il pass per la finalissima. Una sentenza difficile da digerire visto quanto fatto vedere da Luca Zuiani & C. durante tutta la regular season, ma accettata sportivamente dal team di Cervignano del Friuli. Per i Mojitos invece grande festa alla fine di una gara preparata meticolosamente per cercare di mettere pressione fin dal primo lancio, unica tattica probabilmente utile per portare a casa il risultato. Partono forte i bianchi del Presidente Ivano Sassi che si portano in vantaggio sul 5 a 2 dopo tre riprese andando poi ad allungare al quarto inning anche grazie al fuoricampo di Pierpaolo Serra (9 a 2 il parziale). A questo punto l’attacco Mojitos si ferma e lascia spazio al tentativo di recupero dei Panthers che si scontra però con l’ottima prestazione difensiva fornita dai porpettesi a supporto del trio di lanciatori Eros Genero, Arianna Del Bianco e Giulia Genero. E così l’ultima eliminazione sulla via 5/3 dà il via alla festa dei Mojitos ed ai meritati applausi rivolti ai Panthers che, anche se sconfitti, rimarranno comunque nella storia del Campionato Amatoriale per le undici vittorie consecutive della regular season.

HORNETS 12 – EVERGREEN 6. Dopo due stagioni abdicano gli Evergreen e lo fanno al cospetto di una squadra, gli Hornets, che dimostra tutte le proprie qualità confermando quanto di buono fatto vedere nella regular season. Inizio di gara in grande equilibrio con gli Hornets che tentano l’allungo sul 7 a 3 per poi però farsi riprendere dalla reazione degli Evergreen che porta il punteggio sul 7 a 6. A questo punto arriva la svolta della gara costituito dal fuoricampo di Luis Armenteros che scatena l’attacco della squadra di Marco Monte fino a far arrivare il punteggio sul 12 a 6 finale che vale l’accesso alla gara che assegnerà il titolo 2013. Negli Hornets da segnalare l’ottima prestazione di Stefano Botteon sull’esterno e di Chiara Turolla nel box di battuta (due doppi ed un singolo per lei) oltre al trio di lanciatori Smetanova-Ferin-Armenteros.

KEY DAL NERI 12 – SCANTY NAY 13. Come nella regular season, la sfida tra Scanty Nay e Key dal Neri si decide sul filo di lana ma questa volta però sono i triestini a spuntarla per un punto al termine di una gara che non ha certo risparmiato emozioni. Partenza a razzo degli Scanty Nay che portano a casa sei punti nei primi tre attacchi grazie anche al fuoricampo interno di Jung Tsai. Pronta risposta però della compagine di Buttrio che accorcia le distanze nel successivo attacco grazie addirittura ad un grande slam firmato Roberto “Panzer” Cantale. Dopo un quarto ed un quinto inning speculari (con cinque punti segnati da entrambe le squadre) la gara arriva alla sesta ripresa con i triestini in vantaggio per 11 a 9 ma che subiscono la rimonta dei Key dal Neri che si portano sul 12 a 11. Il finale di gara è degno delle migliori sceneggiature thriller. L’ultimo attacco Scanty Nay si apre con il singolo di Matteo Belullo e due rapidi out che sembra facciano profilare l’ennesima sconfitta di misura per la squadra triestina ma il doppio di Federico Brunello e il singolo di Stefano Luccas portano a casa i due punti del nuovo controsorpasso. Cambio di fronte ed i Key dal Neri piazzano due corridori sulle basi con zero eliminati ma, con alcune buone giocate difensive e i solidi lanci di Alessandra Vasquez, gli Scanty Nay riescono a chiudere senza subire punti e a far loro la gara. Da segnalare nei triestini la prova del taiwanese Jung Tsai, autore di un ottimo 3 su 4 che hanno fruttato tre punti.

BREWERS 12 – DREAM TEAM 13. Pronta rivincita per il team di Lubiana che vendica la sconfitta subita la scorsa settimana nell’ultima giornata di regular season. Gara al cardiopalma e giocata ottimamente dalle due compagini che sono scese in campo per regalare un grande spettacolo al sempre competente pubblico della Destra Tagliamento. Alla fine ha spuntarla è stato il team di Daria Grmsic che ha sfruttato meglio le occasioni concesse dagli avversari riuscendo così a portare a casa una vittoria che gli permetterà di disputare l’incontro valevole per il 5° posto contro gli Scanty Nay di Trieste.

FARKS 17 – DUCKS 16. I Farks confermano il loro ottimo stato di forma aggiudicandosi la prima delle gare valide per l’assegnazione del nono posto finale. Gara tiratissima quella fra la squadra goriziana ed il team di Stefano Burlini con i primi che alla fine ottengono la posta piena recuperando il punteggio nell’ultima ripresa dopo che i Ducks erano stati vantaggio per tutta la partita. Fatali per i Ducks le basi su ball concesse alla settima ripresa a cui sono seguite due battute valide dei Farks che hanno portato a casa i punti decisivi per la vittoria rendendo così vane le prestazioni di offensive di Stefano Licitra (triplo e fuoricampo interno per lui), Federico Colautti e Luca Peretto.