Hockey – Trieste vince la gara dei nervi contro Cittadella

Vorremmo dire che è una sorpresa, ma dopo la vittoria della scorsa settimana ci aspettavamo un’altra prestazione degna di nota da parte dell’Edera Trieste e non siamo rimasti delusi. Contro il Cittadella non era facile confermare il momento positivo, ma la chance era troppo ghiotta per i ragazzi di Florean che sapevano che in questa gara passava la possibilità di conquista di altri tre punti fondamentali ai fini della salvezza.

La ripresa degli allenamenti, i primi rinforzi, le prima vittoria, non dev’essere stato facile per i granata affrontare la formazione giuliana. Dopo cinque minuti è Nicolò Degano a fare gli onori di casa e portare in vantaggio l’Edera, una condizione che consegna il “coltello dalla parte del manico” nelle mani dei triestini. Il Cittadella cerca di organizzare il proprio gioco e prova ad avvicinarsi alla porta difesa dallo sloveno Fink, ma il primo tempo si conclude 1-0. All’avvio del secondo tempo i padroni di casa riescono a scongiurare il pericolo dell’inferiorità numerica fischiata a Sindici in chiusura della prima frazione di gioco, ma subito dopo Tiatto trova lo spunto e l’occasione di sorprendere la difesa rossonera. Mancano 17′ al termine del match e il risultato rimane in bilico come l’umore delle due formazioni, può bastare anche solo un episodio per gioire o rammaricarsi. L’Edera tiene duro ed erige un muro a difesa della porta di Fink anche quando si torna a giocare in inferiorità, ma quando ormai la “spia” dell’overtime sembra accendersi arriva il sigillo di Sodrznik che regala festa e altri tre punti al Trieste.

Gioia comunque contenuta da parte del presidente e coach Roberto Florean che sottolinea: “Pur con mille difficoltà, per ultima l’infortunio di Fumagalli, credo che abbia avuto ragione il nostro gioco fatto di possesso e pazienza. Lunedì sarà una partita da affrontare sempre da sfavoriti”.