Ezio Gamba: “Un Judo Winter Camp da dieci e lode”

Dieci e lode al 18° Judo Winter Camp che, dal 4 al 7 gennaio, ha popolato il Getur Village a Lignano Sabbiadoro con oltre novecento atleti di tredici nazioni. A dare il massimo dei voti alla manifestazione organizzata dal Dlf Yama Arashi Udine è stato Ezio Gamba, grande protagonista dell’evento che ha inaugurato il calendario 2017 e General Manager delle squadre nazionali della Russia, presente con tutti i migliori. Campioni olimpici e mondiali, atleti top ranking di tutte le nazioni, a partire da un Fabio Basile conteso fra le battaglie sul tatami ed autografi e selfie con i fans, all’ucraino Georgi Zantaraia o l’estone Alexei Budolin, fino ai campioni olimpici Tina Trstenjak, Huseyn Ozkan, Khasan Khalmurzaev, Arsen Galstyan e Tagir Khaibulaev, sempre disponibili alla sfida ed al suggerimento.
“Attribuisco senz’altro dieci e lode allo stage in genere –ha detto Ezio Gamba– all’organizzazione sempre così precisa, puntuale, attenta e dettagliata, ma quoto dieci e lode anche alla partecipazione che, ancora una volta vicina a quota mille, mai come quest’anno si è inserita nel lavoro sul tatami, intenso e senza infortuni. Dieci e lode anche ai miei giovani allenatori, tutti campioni che hanno saputo approcciarsi a questa nuova avventura con un profilo umile e pacato, proponendo schemi motori e tematiche tecniche che sono state apprezzate da tutti, giovani e senior. Sono mie opinioni, ma credo siano state condivise da chi era presente. Mi fa molto piacere – ha aggiunto Gamba – che gli stage in Italia crescano, perché significa che è in crescita anche il numero dei praticanti di medio e alto livello”.
C’è soddisfazione anche da parte dello staff organizzativo guidato dal presidente Letizia Pinosio e dal direttore tecnico Milena Lovato che, oltre ad aver saputo gestire ancora una volta un’iniziativa di successo, si è messo a disposizione per importanti iniziative federali quali il Meeting con le Società Sportive FIJLKAM FVG, gli esami regionali per la cintura nera, secondo e terzo dan, per la qualifica di aspiranti allenatori ed infine, l’IJF Referee & Coach Seminar, inteso come momento di sensibilizzazione e condivisione in occasione dell’adeguamento delle regole per il nuovo ciclo olimpico a Baku. Una partecipazione di grande rilievo è stata anche quella delle società FVG, che hanno colto l’occasione per condividere un eccezionale momento di unione e sport.