Il Tricolore sventola all’Aquaticrunner 2020

Foto Roberto Del Bianco

La 7^ edizione di Aquaticrunner Swimrun Grado Lignano è stata semplicemente e fino in fondo una bellissima festa dello sport, una celebrazione di un evento che anno dopo anno incanta i suoi partecipanti e gli spettatori.

Matteo Benedetti e tutto il suo nutrito e validissimo staff, quest’anno in maniera ancora più meticolosa e sfidante per via dei Protocolli Anti COVID, hanno fatto un lavoro eccezionale, riuscendo a confezionare una gara sicura mantenendo tutti i crismi di spettacolarità che sono la peculiarità di Aquaticrunner.

Partenza da Grado e arrivo a Lignano Sabbiadoro, nuotando e correndo in una laguna affascinante e selvaggia, trasformandosi in veri e propri anfibi. Quest’anno in palio c’erano “solo” i titoli italiani SwimRun Solo CSEN, il Mondiale è solo rimandato al 2021: decisione più che saggia, doverosa, vista l’impossibilità per tanti partecipanti stranieri di presentarsi al via. Alle premiazioni, fatte a porte chiuse per evitare assembramenti, ma trasmesse in diretta TV e diretta FB, hanno partecipato il presidente del consiglio regionale FVG Zanin e il vicesindaco di Lignano Marosa.

Anche per il 2020 l’organizzazione XTriM sports ASD e Triathlon Lignano ASD, coadiuvata dallo CSEN, ha dimostrato di essere all’altezza di superare sempre nuove sfide, come quella di quest’anno, ovvero di applicare alla lettera tutti i protocolli covid in essere, proponendo una delle manifestazioni più sicure disputate in italia e al mondo, mostrando in televisione e agli atleti che le cose si possono fare in piena sicurezza. Plexiglas, visiere, termoscanner, marcherine, distanziamento sociale, bracciali di verifica, liberale e registri di verifica controfirmati dagli atleti e staff sono state le parole più’ utilizzate nel 2020. Benedetti , in veste di coordinatore nazionale csen per lo swimrun, aveva anche scritto un articolo proprio a settembre su come ci si deve comportare nell’organizzare una gara a settembre, e lo da dimostrato proprio nella settima edizione.

In campo maschile, ha bissato il successo iridato del 2019 il grande Daniel Hofer in 2:29:24: l’ex azzurro di triathlon è riuscito a conquistare la vittoria con un margine di oltre tre minuti sul coriaceo e mai domo Francesco Cauz; a completare il podio, un mito della triplice italiana, Massimo Guadagni. Nella top ten anche Riccardo Ros, il tedesco Christian Gotz, Tommaso Azzaro, Alberto Chiodo, Andrea Pelo Di Giorgio, il francese Adrien Dransart e Yuri Trentin.

Nella gara femminile, Samantha De Stefano ha vinto nettamente in 3:10:59, riuscendo a precedere nettamente due atlete “aficionados” di Aquaticrunner: al secondo posto è arrivata Adelaide Cappellini, al terzo Daniela Calvino. Nelle prime dieci poi anche Francesca Ravelli, Tiziana Trevisan, Claudia Cherubini, l’austriaca Sabine Greipel, Marina Novel, Francesca Lubelli e Silvia Castellan.

L’arrivederci è per il 12 settembre 2021, nella prossima stagione Aquaticrunner tornerà ad ospitare il Campionato del Mondo.