Il Triveneto Meeting da quest’anno diventa internazionale

Foto Giancarlo Colombo

Il Triveneto Meeting di atletica leggera, giunto alla sua undicesima edizione, diventa internazionale, dopo essersi trasferito lo scorso anno dal campo Draghicchio di Cologna al rinnovato stadio Grezar. Il meeting, organizzato dalla Polisportiva Triveneto e dedicato da quest’anno alla memoria di Jack Benvenuti, il giovane atleta della Triveneto scomparso tragicamente qualche mese fa in seguito ad incidente stradale, andrà  in scena sabato 14 luglio a partire dalle 17, con ingresso gratuito.

In pista si alterneranno i talenti e le promesse locali ai campioni consolidati italiani ed esteri, alcuni dei quali cercheranno sulle corsie del Grezar i tempi di qualificazione per i campionati europei assoluti di Berlino, in programma dall’8 al 10 agosto prossimi. Trieste è l’ultima chance, a questo riguardo, giacché la deadline per qualificarsi scade proprio il giorno successivo al meeting.

Gli organizzatori non svelano ancora i nomi, ma dovrebbero esserci velocisti giamaicani e svedesi, atleti sudafricani e di altri Paesi europei, oltre agli azzurri reduci dai recenti Giochi del Mediterraneo e in cerca dei limiti per Berlino. Di sicuro ci saranno il campione italiano in carica dei 100 piani Federico Cattaneo (titolo vinto proprio al Grezar l’estate scorsa), il suo omologo svedese Erik Hagberg, il velocista padovano Jacques Riparelli e soprattutto il talento italoamericano Marcell Jacobs, allievo del goriziano Paolo Camossi, l’atleta testimonial di questo meeting. Nato saltatore in lungo si sta convertendo da qualche tempo in velocista puro, con un attivo di 10.08 sui 100 metri.

Ma molti altri sono i nomi di rilievo che si aggiungeranno nei prossimi giorni a quelli appena elencati.