Importanti punti salvezza per la Rugby Udine contro il Petrarca

Missione compiuta. Udine conquista in casa 5 preziosissimi punti, battendo per 27 a 26 il Petrarca Padova e segnando 4 mete. Tanta sofferenza, errori ed ingenuità, scelte tattiche discutibili, ma anche tanto cuore e carattere nell’ennesimo finale al cardiopalma.

L’Udine parte bene ed al 4′ è già in meta con una bella azione multifase conclusa da Macor. Dopo una decina di minuti i friulani premono nei 22 avversari, ma perdono palla e scatenano il contrattacco del Petrarca, che finalizza con D’Incà. I padovani raddoppiano dopo altri 10 minuti sempre con D’Incà, complici anche una serie di errori difensivi.

Gli ospiti pressano, ma fortunatamente per l’Udine sbagliano tanto: quattro passaggi in avanti vanificano altrettante azioni pericolose nei 22. Al 36′ un profondo break di Properzi Curti (anche oggi man of the match) innesca l’azione che porta in meta Tarantola ed una manciata di minuti dopo è ancora il flanker friulano ad ispirare una manovra corale che alla fine porta di nuovo in meta Macor.

Nel secondo tempo altri due gravi svarioni difensivi dell’Udine costano altrettante mete (per la terza volta D’Incà e con Bonaiti) e la partita sembra sfuggire di mano a Picchietti e compagni. Ma la solita magia di Flynn (gran buco e volata in meta di 40 metri) spiana la strada per la rimonta udinese, favorita anche dall’inferiorità numerica del Petrarca per cartellino giallo nell’ultimo quarto. Infine di nuovo Properzi mette il sigillo su una vittoria importantissima in chiave salvezza.

A completare la bella giornata bianconera è arrivata anche la convincente vittoria della formazione cadetta per 43 a 10 sul campo del Portogruaro.