In 300 invadono lo Sport Camp di Latisana

Lo Sport Camp ‘sta facendo il pieno’ di iscritti. Il centro estivo del Comune di Latisana, gestito da Formazione Sporting Club, durante i mesi estivi sta ospitando quasi 300 bambini: 250 tra i 5 e i 15 anni e altri 22 piccolini tra i 3 e 5, che fanno parte della nuovissima (strutturata proprio dal 2019) “sezione cuccioli”, ospitata nella scuola d’infanzia di Gorgo.

«Il successo crescente del centro estivo è una grande soddisfazione per l’Amministrazione – ha sottolineato Daniela Lizzi, assessore allo sport istruzione e cultura del Comune di Latisana -, soprattutto per la grande qualità del servizio offerto. I bambini e i ragazzi hanno la possibilità di sperimentare tantissime attività che possono diventare per loro una passione da coltivare durante tutto l’anno. Sport e istruzione sono alla base di una crescita sana e di un equilibrato sviluppo fisico e intellettivo».

A farle eco anche Nicola Di Benedetto, direttore di Formazione Sporting Club: «Siamo molto contenti dei numeri raggiunti quest’anno. Le modalità proposte hanno risposto alle esigenze delle famiglie. Il servizio offerto copre 13 settimane senza interruzione, sostanzialmente tutta l’estate. Anche gli orari sono ampi, parliamo di 10 ore al giorno (dalle 7.30 alle 17.30). Inoltre – ha proseguito – siamo particolarmente orgogliosi della qualità dei tecnici impegnati che, con dedizione e capacità, hanno mantenuto un altissimo profilo educativo, guidati in maniera eccellente dal direttore tecnico del centro, Thomas Furlan, al quale vanno i miei ringraziamenti». Anche l’assessore Lizzi ha voluto «ringraziare tutti i tecnici impegnati, ma anche i volontari che, in collaborazione con le parrocchie del territorio, hanno contribuito a completare il servizio».

LE ATTIVITÁ – Durante queste le giornate trascorse allo Sport Camp – seguiti a turno da 18 persone tra tecnici e animatori -, gli iscritti possono misurarsi con numerosi sport e giochi. Si va dai balli moderni, passando per i ‘classici’: calcio, basket e pallavolo. Ci sono poi le arti marziali (judo e karate), il badminton, la pallamano e la ginnastica artistica. I più “spericolati”, invece, possono dedicarsi al parkour. Non mancano poi attività diverse come la visione di film, l’orto e il disegno. Previste anche delle uscite settimanali al parco Gasperi, un tuffo in piscina, sempre una volta la settimana, grazie alla “Casa del sole”, e una partita a tennis in collaborazione con la scuola tennis Latisana.