In 700 in gara per il “Trofeo Modena” a Mereto di Tomba

Sono stati oltre settecento gli atleti hanno partecipato alla prima prova della tredicesima edizione del Trofeo Luigi Modena, tenutosi a Mereto di Tomba.

La prima giornata ha visti impegnati gli Esordienti, mentre nella seconda si è avuta la prima uscita stagionale delle categorie Ragazzi e Cadetti: grande la partecipazione, con oltre 470 partecipanti invogliate anche dalle perfette condizioni atmoferiche.

Il presidente Ceccarelli al momento delle premiazioni
Il presidente Ceccarelli al momento delle premiazioni

Il premio “Giorgio Mestroni” per il miglior risultato tecnico è stato vinto da Filippo Sartor, della Polisportiva Libertas Porcia, che ha corso i 60 metri ostacoli in 9″53 (punti 832); e da Alice Drago, del Circolo Aziendale Fincantieri Wartsila, che ha corso i 60 ostacoli in 9″61 (punti 969).

Tra i risultati degni di nota ci sono stati quelli di Davide Rossi (Gemonatletica) con 5,06 m nel salto in lungo; Serena Ralza (Marathon Trieste), con 1,42 m nel salto in alto ragazze; Nicola Cuk (Polisportiva Triveneto Trieste) 42,15 m nel giavellotto cadetti; Margherita Pettarin (Trieste Trasporti Cral) 9,54 m nel peso cadette; infine, nei 150 m piani cadetti e cadette, si sono distinti rispettivamente Sebastian Simonetti (Libertas Tolmezzo), con 17″76; e Adriana Pizzutti (Trieste Trasporti, che ha fatto fermare il cronometro a 19″60.

Le maglie di Campioni Regionali Libertas di Staffette-Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia per le gare 4×100 m sono andate per la Categoria Ragazze, a Romina Bertoli, Kelly Okoro, Giada Pegoraro e Letizia Peressini della Libertas Mereto di Tomba, vincitrici in 56″14; prime per le Cadette Silvia Almacolle, Francesca Iacuzzo, Michela Midena ed Emma Rinaldi, della UD030 Atletica Udinese Malignani, con 53″19; la stessa Atletica Malignani è stata vittoriosa anche nelle Categorie Allievi e Allieve, con le staffette composte da Marco Sordi, Enrico Frisano, Cristiano Giovanatto e Gabriele Pirrò, che hanno corso il 47″36; e da Gioia Vidusso, Giulia Snidero, Silvia Andreutti e Ginevra Amendola, prime in 56″01.