In arrivo a Lignano la 31 edizione degli Internazionali di karate

lignano karateManca pochissimo all’edizione numero 31 degli Internazionali di Karate che, da mercoledì, porteranno al Getur Village a Lignano Sabbiadoro oltre duemila atleti e tecnici provenienti da una trentina di nazioni per culminare con l’Open mondiale in programma sabato con le gare di kumite e domenica con quelle di kata.

Grandi nomi sono attesi fra gli ospiti ed i campioni in gara, e si va dalla campionessa europea e mondiale Sara Cardin, al campione europeo ed argento ai Giochi europei 2015, Mattia Busato, che sarà presente con tutta la squadra azzurra, che a Lignano è stata appositamente convocata in raduno. Ma in gara ci sarà anche il friulano del Bushido Dojo Udine Nico Armanelli, atleta azzurro e Campione Italiano.

L’edizione che sta per iniziare però, sarà anche l’occasione ideale per festeggiare l’ammissione del karate fra gli sport olimpici. La lunga attesa infatti, è finalmente terminata, dopo che il 129.mo Congresso del Cio a Rio de Janeiro, ha approvato l’ammissione del pacchetto di sport che faranno parte del programma olimpico a Tokyo 2020.

L’occasione degli Internazionali e dell’Open Mondiale sembra quindi la coincidenza ideale per celebrare questo grande evento: «Tokyo 2020 è un sogno che si avvera dopo più 30 anni di attesa – commenta Davide Benetello, componente del Comitato Esecutivo Wkf – che sono gli stessi anni dell’anzianità dell’evento. Eravamo tutti ragazzini che ci incontravamo nel palazzetto, al caldo delle prime edizioni sognando i cerchi olimpici. Questa volta è l’occasione ideale per festeggiare l’ammissione alle Olimpiadi del nostro sport». (Enzo de Denaro)