Italia opaca ai Campionati d’Europa di Konya. Bene il friulano Armanelli

Nico Armanelli
Nico Armanelli
Nico Armanelli

E’ stato un Europeo a luci ed ombre per i colori azzurri quello disputatosi a Konya in Turchia. Sono state sette le medaglie per l’Italia alla quarantesima edizione del Campionato d’Europa riservato alle categorie Junior e Cadetti. Soddisfazione per il diciannovenne friulano Nico Armanelli che ha vestito per la prima volta la maglia azzurra agli europei e, pur senza l’ambita medaglia, ha fatto un esordio molto positivo.

Erano 26 gli atleti al via nei +78 kg Under 21, la categoria del portacolori del Bushido Dojo Udine che ha gareggiato nel kumite ed è stata brillante la partenza di Armanelli che ha superato nettamente (7-3) l’austriaco Alen Palackic, per scontrarsi poi con Admir Dautovic, talento della Bosnia Erzegovina poi classificatosi al terzo posto. Il friulano ha aggredito il forte bosniaco, risposto colpo su colpo, ma la superiorità di Dautovic ha prevalso (0-5) e per Nico Armanelli l’europeo si è così concluso.

Il titolo europeo è andato al macedone Berat Jakupi che ha preceduto Victor Aranguren Herraiz (Spagna), Asiman Gurbanli (Azerbaijan) ed il bosniaco Admir Dautovic. La Turchia (11 primi posti) ha vinto il medagliere davanti a Gran Bretagna (2) e Spagna (2), mentre l’Italia con 4 medaglie d’argento e 3 di bronzo si è dovuta accontentare della diciannovesima piazza.