Judo – Trofeo Apolon Open. Sette medaglie internazionali per lo Skorpion

Grande prova di forza per i preagonisti del Judo Skorpion Libertas Pordenone che domenica 3 febbraio hanno partecipato al Trofeo Apolon Open a Hoce, in Slovenia. I minijudoka hanno così raccolto la bellezza di sette medaglie in una gara internazionale che ha visto la partecipazione di 510 atleti, 54 club e 10 nazioni.

Erano in 18 i piccoli eroi che hanno portato in alto i colori dello Skorpion Pordenone.

I migliori risultati sono stati portati a casa da Francesco Mazzon, Elisabetta Moruzzi e Rachele Moruzzi, tutti in piazza d’onore.

Ma sono saliti sul podio anche Luca Sartor, Gianmaria Zoff, Luca Modolo e Emma Iasevoli, che aggiungono ben quattro le medaglie di bronzo al fornitissimo medagliere pordenonese.

La prima gara internazionale di questo 2019 ha portato soddisfazioni anche a Tommaso Gini, Gianfranco Cimmarusti e Angelo Ragazzoni che si sono fermati ai piedi del podio.

Hanno comunque mostrato grande impegno anche Leonardo Copat, Luca Brisotto, Ian Arpentii, Guglielmo Baragiotta, Antonio Locatelli, Giovanni De Filippo, Matteo Nadin, Diego Portolan che hanno fatto onore all’associazione pordenonese, anche se non sono rientrati in premiazione.

Più che soddisfatti i tecnici Luca Copat, Daniele Blancuzzi e Roberto Feletto, che commentano ad una voce. «È stata una buona gara da parte dei nostri futuri agonisti, che hanno bisogno di esperienze di questo livello per poter splendere un giorno anche in campo internazionale».