Karate – 1a Open WKMO World Cup. Titolo mondiale per Ceschin, Nadin di bronzo

La sezione karate della Libertas Porcia non poteva mancare ad un appuntamento di rilievo internazionale. Così, sabato 23 e domenica 24 novembre, tre alfieri purliliesi si sono recati a Montecatini Terme per la 1a Open WKMO World Cup.

I migliori atleti della Libertas Porcia si sono fatti onore, fra circa 1200 atleti provenienti da diverse nazioni. Oltre all’Italia erano infatti presenti USA, Filippine, Germania, Grecia, Francia, Ucraina, Romania, Polonia, Svizzera, Brasile, Argentina, Israele, Slovenia, Spagna, solo per citarne alcune.

La grandissima concorrenza non spaventa Gianmarco Ceschin. In gara per il kata, conquista la medaglia d’oro nella categoria Juniores, vincendo il titolo mondiale. Ottima ricompensa dopo una competizione dura ed estenuante.

Ma le soddisfazioni non finiscono qui. Sul podio, accanto al compagno di squadra – questa volta anche avversario -, c’è anche Matteo Nadin, con un meraviglioso terzo posto.

Anche se ci aveva abituati a vederlo sempre sul podio, il giovanissimo Bryan La Sala non ce la fa per un soffio. Resta infatti ai piedi del podio della categoria Children B, con un dignitosissimo 4° posto. Affronta uno spareggio per un pari merito, dove cede il podio per un decimo di punto, dovuto ad un piccolo sbilanciamento.

Ancora una volta il tecnico Antonio Sannia è soddisfatto dei suoi ragazzi. «Il confronto su un piano internazionale è stato sicuramente proficuo, al di là dei piazzamenti. L’esperienza contribuisce a incrementare il bagaglio di competenze che un forte karateka deve avere. Il lavoro comunque non finisce qui, ma continua in palestra con gli allenamenti che terranno gli atleti pronti per le gare che ci attendono in primavera».