La grande scherma da domani a Udine

Alessandra Segatto
Alessandra Segatto

Iniziano domani, a partire dalle 8.45, i Campionati Italiani Cadetti e Giovani di scherma, per il secondo anno consecutivo ospitati al PalaIndoor Ovidio Bernes di Udine, grazie alla collaborazione tra la Federazione Italiana Scherma e l’ASU Udine, con il sostegno della CariFVG. In Friuli sono arrivati a disputarsi il titolo italiano i migliori 36 atleti di ogni arma, selezionati dopo due prove di qualificazione. Saranno dodici i titoli in palio tra domani e domenica, uno per ciascuna delle specialità (fioretto, sciabola e spada), nelle competizioni femminili e maschili delle due categorie d’età, Under 17 e Under 20.

Ad aprire le danze domani saranno i più “piccoli”, i Cadetti, con quattro gare e altrettanti allori in palio. Alle 8.45 saranno in pedana gli spadisti e le sciabolatrici, mentre alle 11.45 toccherà alle spadiste; gli sciabolatori chiuderanno il programma alle 13.15. Le finali si disputeranno a partire dalle 13. Il Friuli Venezia Giulia presenterà ben 5 atleti al via. Riflettori puntati sulle due punte di diamante della Gemina Scherma di San Giorgio di Nogaro: Michela Battiston e Leonardo Dreossi. Michela, con un primo posto nella prima prova di qualificazione e un terzo nella seconda, arriva a Udine tra le favorite d’obbligo per la vittoria finale, mentre il favorito della prova di sciabola maschile è proprio Leonardo, anch’egli giunto a Udine con un terzo e un primo posto nelle due prove di qualificazione e il primo posto del ranking di categoria.

Nella gara di sciabola maschile partirà sottotraccia Federico De Robbio, compagno di squadra di Dreossi, che cercherà di sorprendere i più quotati avversari. Gli altri due atleti FVG in gara saranno in pedana nella prova di spada femminile: Greta Odorico (Ginnastica Triestina) concede il bis dopo le finali raggiunte l’anno scorso e con un anno di esperienza in più può ambire a risultati importanti, mentre Alessandra Segatto (ASU Udine) -con i suoi 14 anni è la più giovane del lotto- che è riuscita nell’impresa di qualificarsi sia per la prova Under 17 sia per la prova Under 20 di sabato, non potrà dosare le forze e dovrà mettere in pedana grinta ed energia già da subito. Esaurita la prima giornata, sabato 8 febbraio toccherà al fioretto maschile e femminile Under 17 e alla spada maschile e femminile Under 20, mentre domenica il programma si chiuderà con il fioretto maschile e femminile e la sciabola maschile e femminile Under 20.

Domani sarà anche l’ultima giornata di allenamento della nazionale assoluta di spada maschile che è ospite del PalaASU di via Lodi da lunedì. Gli 11 atleti, tra cui il campione Olimpico Matteo Tagliariol e il campione del Mondo Paolo Pizzo, agli ordini del CT Sandro Cuomo si sono allenati nella nuova e funzionale struttura udinese. Dopo l’ultima sessione di allenamento di domani mattina ci sarà il rompete le righe e i tecnici federali si sposteranno di qualche chilometro per seguire i Campionati Italiani al Pala Indoor.