La Pallanuoto Trieste parte male: sconfitta per 7-6 col Quinto

Inizia con una sconfitta esterna a Genova la serie A1 maschile 2018/2019 per la Pallanuoto Trieste. Nella piscina di Albaro gli alabardati sono stati superati dal Quinto per 7-6, al termine di un match dall’andamento particolare. Avvio tutto di marca ligure, poi la rimonta degli ospiti, che però non si è concretizzata. “Abbiamo praticamente buttato via i primi due tempi – spiega a fine match l’allenatore Daniele Bettini – dopo sotto di 5 gol e anche senza Vico fuori per falli abbiamo provato a rimontare con coraggio. Ma nel finale ci è mancata un po’ di lucidità. Dobbiamo imparare a gestire meglio alcune situazioni di gioco”.

La cronaca. Gli alabardati accusano visibilmente la tensione dell’esordio e il Quinto ne approfitta. La difesa ospite sventa una doppia superiorità numerica dei liguri, che però passano con Mugnaini in azione di rapida controfuga (1-0 dopo 5’30’’ di gioco). Il mancino Vavic colpisce con l’uomo in più e il primo periodo si chiude sul 2-0 per i padroni di casa.

Nella seconda frazione il Quinto prende con decisione il comando delle operazioni. Trieste fatica ad entrare in partita, mentre Brambilla in superiorità e Paunovic da boa firmano il 4-0. Gli alabardati si sbloccano dopo 12’ di digiuno offensivo con Panerai (gol in superiorità del 4-1) ma una doppietta dell’olandese Lindhout spinge i liguri sul pesantissimo +5 (6-1). Petronio mette in porta il 6-2 con un bel diagonale e si va al cambio di campo con il Quinto avanti per 6-2.

I ritmi un po’ calano nella terza frazione, che si apre con il gol del 6-3 firmato da Mezzarobba in controfuga. Trieste avrebbe un paio di opportunità con l’uomo in più per tornare sotto nel punteggio, ma non è precisa in fase di finalizzazione. E perde anche il centroboa Vico, che esce assieme al ligure Gitto per doppia espulsione definitiva. Si entra negli ultimi 8’ di gioco con il Quinto saldamente avanti sul +3.

Nel quarto periodo Trieste cerca la disperata rimonta. Paunovic da boa spinge il Quinto sul nuovo +4 (7-3), passano 20’’ e un “alzo e tiro” di Gogov vale il 7-4. Petronio realizza il 7-5 e ancora Gogov (in superiorità numerica) trova il 7-6. Alla sirena finale mancano però soltanto 28’’, i liguri gestiscono l’ultimo pallone e conquistano così il bottino pieno. “Abbiamo iniziato il match con troppo timore – chiude il direttore sportivo Andrea Brazzatti – poi ci siamo intestarditi nel cercare soluzioni individuali, mentre le partite si vincono giocando di squadra”.

Sabato 20 ottobre alla “Bruno Bianchi” (ore 18.00) prima sfida casalinga della stagione, arriva il Bogliasco.

SC QUINTO – PALLANUOTO TRIESTE 7-6 (2-0; 4-2; 0-1; 1-3)

SC QUINTO: Pellegrini, Paunovic 2, Vavic 1, Mugnaini 1, Brambilla 1, Lindhout 2, Gavazzi, Bielik, Boero, Bittarello, Gitto, Amelio, Pellerano. All. Luccianti

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 2, Ferreccio, Giorgi, Panerai 1, Gogov 2, Turkovic, Vico, Mezzarobba 1, Spadoni, Rocchi, Persegatti. All. Bettini

Arbitri: Navarra e Ricciotti

NOTE: usciti per limite di falli Vico (T) e Gitto (Q) nel terzo periodo; superiorità numeriche Quinto 3/7, Pallanuoto Trieste 2/7; spettatori 400 circa