La ritmica dell’Asu è ancora seconda in A: Paolini brilla a Desio

L’Asu – associazione sportiva udinese – conferma il suo secondo posto (con 102,900) in serie A anche nella nuova tappa di campionato. A brillare più di tutte, sulla pedana del Pala Banco Desio, Lara Paolini:Lara ha fatto un’ottima prestazione, conquistando 17.25 punti: il suo personal best score” hanno precisato le allenatrici della sezione ritmica di Asu, Spela Dragas e Magda Pigano. “Ha eseguito alla perfezione tutte le sue maestrie, tanto che – hanno proseguito – è risultata seconda migliore atleta del campionato, alla palla. Meglio di lei con quell’attrezzo solo Milena Baldassarri”.

LE ALTRE ATLETE –Un po’ imprecisa la prestazione di Alexandra Agiurgiuculese alla fune, attrezzo con cui ha totalizzato 17.10 punti. Molto bene invece Tara Dragas, terza al corpo libero, nettamente migliore delle ginnaste coetanee. Bene – hanno sottolineato le tecniche – anche la prova di Beatrice Pilosio con il nastro. Linoy Ashram, vice campionessa mondiale, ha invece superato i 20 punti, riconfermandosi nuovamente la migliore ginnasta in questo campionato”.

Una prova particolarmente importante per l’Asu che ora, pur restando seconda dopo la Faber Ginnastica Fabriano (Milena Baldassarri, Talisa Torretti, Sofia Raffaeli, Serena Ottaviani e Karina Kuznetsova, con 107,350), ha un vantaggio di ben otto punti sulla terza in classifica, l’Armonia d’Abruzzo (Alice Capozucco, Eva Swahili Gherardi, Federica Pettinelli, Alessia Russo, Vlada Nikolchenko e Caterina Allovio, con 96,400): Asu ha un punteggio totale (nelle due gare disputate fino a oggi) di 205,150, Armonia 197,00.

Soddisfatta la società, che per voce del presidente, Alessandro Nutta, a fatto sapere: “Siamo molto contenti dell’impegno con cui le ragazze stanno affrontando il massimo campionato di ginnastica ritmica, non posso che dire loro, da parte di tutta la società, di continuare così”. Le prossime gare in cui saranno impegnate le farfalle bianconere sono in programma a Fabriano il 24 novembre e ad Arezzo il 15 dicembre.