Lignano SUP Marathon 2018

Lignano SUP Marathon 2018 vi asepetta il 06 maggio, un evento aperto a tutti.

Organizzato da: TILIAVENTUM ASD con il Patrocinio del Comune di Lignano Sabbiadoro UD.

Formula di partecipazione: La regata prevede un percorso di 23 km ed è possibile partecipare in singolo o staffetta.

Stand Up Paddle Board – singolo o a squadre a staffetta (utilizzando un’unica tavola, cambio libero a discrezione degli iscritti nei punti 1-2-3-4-5-6 indicati) – a propulsione umana con pagaia/remo;

Altri mezzi (kayak, canoe e similari con propulsione umana a pagaia/remo) – singolo o a squadre utilizzando un unico mezzo;

INFO-PARTENZA-ARRIVO: Lignano Sabbiadoro (UD) c/o Ufficio Spiaggia n°7 Bar Aurora – Wind Village .

ORARI PROGRAMMA:

ore 9:00 apertura evento, iscrizione, registra

zione partecipanti, colazione di benvenuto

ore 10.00 briefing partecipanti

ore 10:30 SUP partenza dalla spiaggia

ore 10:45 altri mezzi partenza

ore 15:45 tempo limite arrivi

ore 15:45 seguono premiazioni e festeggiamenti

Per approfondire meglio ed avere qualche informazione in più abbiamo fatto qualche domanda:

Cos’è lo Stand Up Paddle?

La nascita dello Stand Up Paddling. Stando ad analisi dei diari di James Cook, già nel 1778 l’esploratore inglese, come primo europeo a sbarcare alle Hawaii, ebbe modo di osservare alcuni nativi pagaiare in posizione eretta su grosse tavole per cavalcare le onde. Altri ritengono che si trattasse semplicemente di pescatori e che, in ogni caso, la nascita di questo sport sia avvenuta intorno agli anni 50 a Waikiki, con la riscoperta del Surf da onda capitanata da Duke Kahanamoku, che avrebbe creato, anni dopo, la prima generazione di beachboys. È in quegli anni che iniziarono ad essere pubblicate sui quotidiani statunitensi le prime foto di surfisti. Sembra che uno dei fratelli Ah Choy (Bobby), fra i più noti beachboys dell’epoca, ebbe un’idea per scattare delle foto in acqua e quindi più vicino all’azione con una prospettiva completamente diversa e più realistica. Si fece prestare un remo e pagaiando su un longboard arrivò, senza cadere, nei pressi del break point, immortalando l’azione per la prima volta dall’acqua con una Kodak.

Lo stand up paddle (chiamato anche in acronimo SUP) è una variante del surf in cui si sta in piedi su una tavola simile al surf ma con maggior volume per sostenere il peso dell’atleta, utilizzando una pagaia apposita per la propulsione. Questo sport ha avuto una considerevole crescita negli ultimi anni a livello mondiale, con molti praticanti anche in Italia.

Per avere ancora più informazioni abbiamo intervistato il titolare di eXtrema Group: Mattia Cavalli.

La partecipazione di eXtrema Group?

L’eXtrema ha deciso di supportare questo evento insieme a MD systems srl in quanto crediamo nello sviluppo di tale disciplina e sostegno verso le nuove generazioni inoltre  per essere ancora più di aiuto nella stessa gara hanno creato una bottiglietta d’acqua da regalare ad ogni iscritto nel pacchetto gara.

Cos’è eXtrema Group?

Nasce nel 2015 nella piccola hinterland Udinese, dove un gruppo di ragazzi appassionati dagli sport estremi decise di riunire in una unica crew varie discipline sportive cercando di supportare gli stessi piloti o atleti. Lo stesso gruppo è capitanato da Cavalli Mattia 30 enne con una passione infinita per i motori e tutto quello che è border line. Lo stesso Mattia dal 2015 è riuscito a sostenere oltre 10 atleti in svariate discipline, chi ha spot e chi in modo continuativo.

Oggi il gruppo principale viene composto dai seguenti ragazzi; MAILA ANDREOTTI (20 volte campionessa italiana di Ciclismo su Pista), MASSIMO QUAINO e GIUSEPPE MACRI (piloti che correranno nel Triveneto di Motocross), DURI’ ENRICO (competerà nel campionato Italiano di Downhill) e si vocifera l’arrivo di due piloti uno di Rally Andrea Fontanini e l’altro un Freestyler di motocross italiano molto noto dove gli stessi daranno delle collaborazioni a Spot anche se ancora non ci sono fonti certe in quanto durante l’intervista telefonica ci ha riferito di dover definire il tutto con gli stessi ragazzi.

 

In futuro a cosa ci dobbiamo aspettare da eXtrema Group?

Abbiamo voluto cambiare posizione per quest’anno, ci siamo accorti che le competizioni stufavano e per non annoiare i nostri follower vogliamo tentare un impresa degna di questo nome, in realtà ne abbiamo due ma per motivi burocratici e di definizione non possiamo parlarne fino a date e collaborazioni certe in quanto gli sponsor potrebbero crearci delle problematiche.

Sicuramente sono imprese mai tentate da nessuno che troveranno spazio nei quotidiani locali e Tv Internazionali.

Incuriositi abbiamo chiesto: Non vuoi dirci proprio nulla?

– No ragazzi mi dispiace però posso dirvi che se continuerete a seguirci nel giro di qualche mese intuirete qualcosa 😉

Quali sono state le tue soddisfazioni e delusioni con il progetto eXtrema Group?

La più grande soddisfazione e aver visto crescere un Jpeg registrato e aver ricevuto una proposta di vendita non più di qualche tempo fà oltre che aver aiutato numerosi ragazzi sia mediaticamente sia logisticamente invece la delusione più grande è stata non riuscire a seguire lo skateBoard in quanto ci sono stati vari fattori di collaborazione che non hanno funzionato ma per settembre ci riproviamo con un atleta Sloveno.

Sul 06 maggio ci vuoi dire ancora qualcosa?

Ci teniamo a ringraziare tutti gli sponsor che hanno sostenuto extrema fino ad oggi ora e vi aspettiamo tutti il 06 maggio!