Maratonina di Udine: è doppietta keniana

Maratonina di Udine 2016Il Kenya fa doppietta nella 17^ Maratonina Città di Udine. Joash Kipruto Koech e Pauline Eyapan si sono imposti in mattinata sul nuovo, spettacolare percorso che ha unito Cividale del Friuli al capoluogo. I keniani sono stati protagonisti assoluti sin dai primi chilometri di gara. Joash Kipruto Koech ha chiuso in 1h02’04”, staccando di 1’45” il connazionale Henry Kimtai Kibet e di 1’51” l’altro keniano Dennis Kipkorir Rutoh.

Momento clou della gara, poco oltre il decimo chilometro (passaggio in 28’40”), quando Koech ha allungato la falcata, staccando gli avversari. Miglior italiano, il giovane Eyob Ghebrehiwet Faniel, eritreo naturalizzato italiano nel 2015, sesto in 1h06’52”. Subito dietro, il siciliano Alessandro Brancato (1h06’56”). «E’ stato un test importante in vista del debutto in maratona che farò il 23 ottobre a Venezia – ha detto Faniel -. Speravo in un tempo migliore, ma sono carico d’allenamento. Il tempo finale sarebbe ottimo passaggio per la maratona».

Tra gli atleti più applauditi, il pluricampione iridato di ultramaratona, Giorgio Calcaterra (1h15’45”). «Una gara spettacolare e una città bellissima – ha commentato poco dopo aver tagliato il traguardo in Piazza Libertà -. La distanza è molto breve per le mie caratteristiche, ma strada facendo mi sono unito ad un gruppo di atleti e mi sono goduto la gara».

La kenyana Pauline Eyapan ha fatto corsa a sé sin dall’avvio, arrivando al traguardo in un ottimo 1h12’52”. Al dodicesimo chilometro, al passaggio in Remanzacco, aveva un vantaggio di 17” sulla connazionale Pauline Naragoi Esikon. Più indietro, ad oltre un  minuto, la giapponese Haruna Takada, che però ha fatto corsa in rimonta, superando nel finale la seconda delle keniane e conquistando l’argento in 1h13’05”. Quarta, e miglior italiana, la pugliese d’adozione triestina Teresa Montrone (1h17’34”). Sesta la friulana Marta Pugnetti (1h26’43”). Ben 1965 gli iscritti (circa 1600, invece, i classificati), a testimonianza di un evento che si conferma tra i più apprezzati dagli appassionati di tutta Italia.

Positivo, nonostante il maltempo che ha accompagnato gran parte della mattinata, il commento del presidente dell’Associazione Maratonina Udinese, Paolo Bordon: «Siamo molto soddisfatti per la partecipazione e anche per il nuovo percorso: il test è andato molto bene. L’idea di attraversare 4 Comuni della provincia di Udine si è rivelata vincente. Peccato per la pioggia, che ha compromesso l’ultima parte della gara danneggiando le prestazioni di alcuni atleti».

Classifiche. Uomini: 1. Joash Kipruto Koech (KEN/Atl. Potenza Picena) 1h02’04”, 2. Henry Kimtai Kibet (KEN/Atl. Valle Brembana) 1h03’49”, 3. Dennis Kipkorir Rutoh (KEN/Run2gether) 1h03’55”, 4. Paul Tiongik (KEN/Athletic Terni) 1h04’25”, 5. Wilson Meli (KEN/Run2gether) 1h05’11”, 6. Eyob Ghebrehiwet Faniel (Venicemarathon Club) 1h06’52”, 7. Alessandro Brancato (Atl. Casone Noceto) 1h06’56”, 8. Edwin Kipchirchir Kemboi (KEN/Klagenfurter Leichatlethik) 1h07’49”, 9. Fabio Bernardi (El Gevero Body Evidence) 1h09’59”, 10. Gabriele Buffa (Atl. Valle di Cembra) 1h10’43”.

Donne: 1. Pauline Eyapan (KEN/Run2gether) 1h12’52”, 2. Haruna Takada (JAP) 1h13’05”, 3. Pauline Naragoi Esikon (KEN/Run2gether) 1h13’39”, 4. Teresa Montrone (Alteratletica Locorotondo) 1h17’34”, 5. Ingrid Nikolesic (CRO/Ak Sljeme Zagreb) 1h24’38”, 6. Marta Pugnetti (Carniatletica) 1h26’43”, 7. Anna Rosso (Atl. Valle di Cembra) 1h26’57”, 8. Manuela D’Andrea (Podisti Cordenons) 1h27’29”, 9. Silvy Turcato (Lib. Piombino Dese) 1h28’05”, 10. Simona Rizzato (Maratonina Udinese) 1h18’34”.