Meeting Internazionale di Lignano: attesa anche Shelly-Ann Fraser

Si avvicina il 29° Meeting Internazionale di Atletica Sport Solidarietà e la Nuova Atletica dal Friuli sta ricevendo iscrizioni da ogni parte del mondo; ad oggi sono ben 25 i paesi rappresentati con atleti di livello mondiale che assicureranno uno spettacolo di altissimo contenuto, che già lo scorso anno ha collocato l’evento al 45° posto al mondo (su una classifica di 700 Meeting) davanti a Meeting come Bruxelles o Goteborg per fare un paio di nomi.

La giamaicana Shelly-Ann Fraser, che assieme a Elaine Thompson guida il team dei giamaicani per due mesi in raduno a Lignano da tredici stagioni, sarà oltre che testimonial solidale anche in pista sui 100m dopo la recente maternità. La bicampionessa mondiale e olimpica (17 medaglie fra Campionati Mondiali e Olimpiadi è in assoluto fra le più grandi atlete di tutti i tempi), già di recente a 11″09. A contrastarla la connazionale Gayion Evans argento ai mondiali di staffette nel 2017.

Al maschile ancora Giamaica con Nesta Carter pluri medagliato, oro alle Olimpiadi di Londra con primato mondiale 4×100 assieme al grande Bolt. Anche Keston Bledman (Tri) argento ai mondiali staffette, personale 9″85 e l’USA John Teeters, crono da 9″91.

Nei 1500m femminili  ben 3 atlete fra 4’05” e 4’01″73 di Anna Mischichenko (UKR) vincitrice di una tappa della Diamond League e tempi record sui 1500m maschili con James Magut (Ken) da 3’30″61 fra i migliori tempi al mondo, altri 3 atleti sotto i 3’35”  e  il numero uno italiano Joao Bussotti.

Tutti i migliori azzurri sui 400ostacoli guidati da Mario Lambrughi sceso a 48″99, Lorenzo Vergani 49″37 spronati da Michael Stigler (USA) personale di 48″26 per onorare Ottavio Missoni grande stilista e atleta a cui la gara è dedicata con il trofeo Confartigianato Udine Servizi e lotteria benefica abbinata.

Top azzurre sugli 800m con Yusneysi Santiusti da 1’58″53, sui 100h Luminosa Bogliolo 12″99 contrapposta all’americana Erica Bougard 12″80.

Anche le pedane saranno assai calde. Nel disco maschile colossi come Reginald Louis Jagers (USA) 68,61 in stagione fra i 10 top mondiali, e Sam Mattis (USA) da 67,45 con i migliori  italiani Kirchner e Apolloni. Atteso in pedana anche il primatista mondiale paralimpico non vedente Tapia Oney, noto anche per avere vinto il concorso televisivo” Ballando con le Stelle”.

Sulla pedana del lungo la Brooke Stratton (AUS) da 7,05m , 6,88m in stagione 5^ al mondo, 7^ alle Olimpiadi di Rio e 6^ ai mondiali 2017. Nel lungo anche atleti paralimpici come Roberto La Barbera, pluri medagliato mondiale alle Paraolimpiadi, amputato capace di 6,69m e alla caccia del primato del mondo 15cm più in là.

Ci sarà  un’anteprima dalle 19 alle 20 che darà spazio al meglio dell’atletica regionale dagli Esordienti, ai Cadetti, Allievi, Junior e Promesse ed anche ai Master.