Motori – Battig out per infortunio a Requista

Con le prime due prove (19/20 settembre), è iniziato dopo i rinvii multipli dovuti al Covid-19, il 2020 Borilli FMI Enduro World Championship, massima kermesse globale dedicata alla specialità del fuoristrada artigliato.

E’ stata la cittadina di Requista, situata nell’Occitania francese, ad ospitare la nutrita partecipazione di piloti di elevata caratura mondiale e altri desiderosi di conquistarsi un posto al sole: molto bella la gara presentata dal Requista Moto Sport Club factotum dell’evento che vedeva, per le giornate di sabato e domenica tre tornate di 75 km. da ripetere per 3 volte con inserite un cross test, una prova extreme ed un’enduro test, tutti i passaggi cronometrati hanno compreso pure un prologo “uno contro uno” svoltosi nella serata del venerdì valido per la classifica.

Presente alla passerella mondiale il driver del Moto Club Trieste Alessandro Battig supportato dal Team Specia Honda Red Moto.

Carico e motivato, Alessandro inizia molto bene il test serale del venerdì ma sul finire di questo cade in un tratto pietroso rimanendo parzialmente sotto la sua cavalcatura e pagando così molti secondi all’arrivo procurandosi inoltre diverse contusioni.

Battig, nonostante anche il riacutizzarsi dei dolori alla spalla infortunata la settimana precedente, parte fiducioso al sabato non senza difficoltà nel guidare la moto a causa degli eventi subiti facendo comunque segnare discreti tempi nelle prove speciali.

Purtroppo al secondo enduro test è protagonista di una ulteriore caduta che gli fa perdere diversi minuti ma non la voglia di concludere la negativa giornata seppur molto indietro in graduatoria.

Nottata certamente complicata ma la domenica è di nuovo in sella alla sulla sua Honda, conclusa la prima prova cronometrata decide però di fermarsi e gettare la spugna per il riacutizzarsi del dolore: notevole è stato l’impegno a lottare contro gli eventi e rispettabile oltre che comprensibile la decisione.

Nella giornata di lunedì e stato dato spazio al controllo medico e alla conseguente fisioterapia da prolungare durante la settimana in vista della prova italiana del campionato mondiale in programma il prossimo week end a Spoleto.