Motori – Buona prova di Clavarino nel Motorally

Con la 7^ed 8^prova, svoltesi nello scorso fine settimana, il Campionato Italiano Motorally giunge al capolinea stagionale confermando l’interesse dei piloti per questa specialità in ascesa: indiscussa si è dimostrata la capacità organizzativa del Moto Club Spoleto che grazie ai suoi eventi, nazionali ed internazionali, attrae ogni anno nella cittadina umbra un numero cospicuo di dravers di grande caratura.

Sono stati 170 i rallysti al via di questa “2 giorni” corsa anticipatamente, al venerdì e sabato, per non interferire con l’apertura della caccia iniziata domenica: 210 i km. del primo giorno con due settori cronometrati di 24 e 28 km., mentre il successivo 213 km. con 26 e 27 km. sempre di prova speciale.Leggera pioggia e qualche scroscio della stessa hanno accompagnato i contendenti nel loro impegno lungo un tracciato piuttosto vario comprendente sottobosco, terra morbida, sterrati e tratti più sassosi in salita e discesa.Al via di questo evento anche Andrea Clavarino (Beta 390 4T), pilota del Moto Club Trieste, frequentatore del tricolore motorally già dall’avvio di stagione.

Buona la sua prima giornata di gara, dove una guida attenta e regolare lo porta a concludere al 31°posto nella folta e titolata classe D-450.Il sabato si presenta sfortunato già dalle prime battute causa la rottura del rotolo del roadbook che lo fa penare ma non demordere tanto da recuperare alcune posizioni rispetto al venerdì, chiudendo la sua fatica al 28°posto guardando da subito ai prossimi impegni a partire dal Croazia Rally in programma dal 2 al 9 ottobre.