Motori – Enduro, a Sacile i piloti del mondiale

Foto 2emmephotorace

Parata di campioni alla gara di apertura della stagione motociclistica in off road del Friuli Venezia Giulia. Dopo la pausa di un anno a causa del Covid, ritorna domenica 28 febbraio a San Giovanni del Tempio di Sacile, la 27° edizione dell’Albatros Enduro Country, II° Trofeo Albano Cescon, competizione valida per il campionato Triveneto di Enduro Country. Iscrizioni sold out, con 140 piloti al via con alcuni protagonisti dell’enduro internazionale, tra cui Andrea Verona campione del mondo della classe E1, alla prima uscita ufficiale sulla nuova Gas Gas EC 250F, con cui tenterà di bissare il successo iridato. Il vicentino gareggerà in coppia Manolo Morettini, ventenne pilota lombardo del Team Talenti Azzurri.

Ritorno a Sacile per l’ex iridato Alex Salvini, il pilota bolognese dal currciculum eccelso, affiancherà su Honda Red Moto il pluricampione europeo, l’avianese delle Fiamme Oro Maurizio Micheluz su Husqvarna. Tra i favoriti della vigilia anche gli alfieri del TM Boano Factory, il friulano del Moto Club Manzano Lorenzo Macoritto, atteso protagonista del mondiale Junior in coppia con l’altro pilota ufficiale TM, il talentuoso rider bresciano Matteo Pavoni. Della partita anche il Team Specia Honda Red Moto, che schiererà il pluricampione italiano Luca Marcotulli e Andrea Cervellin, per diversi anni protagonista sulla scena nazionale del motocross, all’esordio nell’enduro con il team di Possagno. Occhi puntati anche su Riccardo Fabris, giovane talento dell’enduro nazionale. Il pilota veneto del Moto Club Manzano artefice di un’ottima stagione 2020, farà coppia con Matteo Luison.

La gara riconferma il format di quattro ore a coppie e Marathon, con l’aggiunta di una finale individuale tra i piloti con la migliore posizione in classifica, che gareggeranno ad eliminazione, per la conquista del Trofeo Albano Cescon. Il programma di domenica 28 febbraio, prevede alle ore 8.30 la prova di accelerazione, per delineare la griglia di partenza. Alle 10.30, motori accesi per la gara, con la spettacolare partenza stile Le Mans, con i piloti schierati in linea di fronte alla moto. In linea con le attuali restrizioni a causa della pandemia, la gara si svolgerà senza la presenza del pubblico. Regia organizzativa curata dal Moto Club Albatros del presidente Andrea Cescon.