Motori – Il turbo tradisce Martinis all’Adriatico

Foto Fotosport

In oltre trent’anni di gare gli è capitato un po’ di tutto, ma perdere a un passo dal traguardo fa ancora male. Fabrizio Martinis, navigato dalla moglie Valentina Boi, è stato protagonista al Rally dell’Adriatico con una Peugeot 208 Rally 4 del team Bianchi. Al comando della Classe R2C dopo 8 delle 9 frazioni cronometrate in programma, con margine di 20”8 sul diretto avversario, un problema alla turbina l’ha costretto a rallentare vistosamente, subendo il sorpasso in extremis di Alessandro e Francesca Nerobutto.

“Nel complesso è stato un weekend positivo – spiega Martinis, fulgido portacolori di Carnia Pistons – iniziato allo shake down riscontrando un buon feeling con la vettura. Nei primi due giri di prove, scelte ottimali di gomme ed assetto ci hanno permesso di salire al comando delle 2 ruote motrici, mentre nel terzo giro il motore ha perso potenza. Un vero peccato, ma abbiamo salvato il secondo posto. E comunque siamo soddisfatti per il raffronto con ragazzi giovani che partecipano alle gare ogni 15 giorni”.