Motori – L’Italian Baja 2021 si colora di rosa

Foto Schneider

Proseguono le iscrizioni all’Italian Baja (9/10 settembre) e la corsa sui greti di Meduna, Cosa e Tagliamento si colora di rosa con l’annuncio al via di Dania Akeel, prima donna assieme alla connazionale Mashael Alobaidan a ricevere una licenza Fia per correre in Arabia Saudita. Le due pilotesse stanno facendo strade separate per accumulare esperienza di cross country in vista di una possibile partecipazione assieme alla Dakar 2022. Akeel ha guidato per la prima volta un quad all’età di otto anni per poi salire sulla moto da cross a 14. Passata alla pista, si è recentemente laureata Rookie dell’Anno nella Ducati Cup degli Emirati Arabi e nel suo curriculum vanta anche gare in Superbike.

E’ quindi driver polivalente, pronta ad affrontare nuove avventure. Quest’anno si è già sciroppata in marzo le baja di Arabia Saudita e Giordania, mentre all’inizio di agosto è stata protagonista in Ungheria, ottenendo il secondo posto di categoria T3 Fia navigata da Charles Cuypers, braccio destro alla Dakar del direttore David Castera. “E’ stato bello essere di nuovo al volante – ha dichiarato Dania in un’intervista – correndo una gara completamente diversa dalle precedenti in Medio Oriente“.

Chissà quali saranno le sue impressioni fra tre settimane all’Italian Baja, quando si presenterà a Pordenone con il Mamba T3 RM Sport, un side by side su base Can Am elaborato dal team francese, e avrà al suo fianco come navigatore Stephane Duplé.