Motori – Mondiale di trial, una parata di stelle in Carnia

2020 FIM Trial World Championships – Lazzate (ITA), Sunday 11 October 2020

Manca ormai pochissimo all’arrivo in Carnia dei grandi protagonisti del trial mondiale. Tolmezzo, grazie all’organizzazione del Moto Club Carnico, ospiterà sabato 12 e domenica 13 giugno le prime due prove della rassegna iridata, il cui centro nevralgico sarà piazza XX settembre. Tanti i piloti attesi nell’Alto Friuli per deliziare gli spettatori con salti e acrobazie di precisione millimetrica: tra loro i fari saranno puntati soprattutto sui due assi iridati della specialità, i catalani Toni Buo e Laia Sanz, che assieme contano ben 41 titoli mondiali.

Bou, 34 anni, è il più grande driver di sempre del trial, che ha vinto 28 campionati (outdoor e indoor): è il rappresentante ufficiale del Team Repsol Honda Montesa e in Carnia sarà al rientro dopo un infortunio al perone in allenamento. Sanz, 35 anni, anche lei catalana, in sella alla Gas Gas ha conquistato 13 titoli iridati nella disciplina dal 2000 al 2013, senza contare i cinque allori ne mondiale di enduro dal 2012 al 2016. E’ stata anche l’unica donna a essere entrata nella top ten della Dakar, la marathon più dura al mondo. Quest’anno torna al primo amore, il trial, e quelle di Tolmezzo saranno per lei le prime uscite del 2021. Prenderà parte anche alla rassegna iridata di enduro, oltre a essere impegnata con il connazionale Carlos Sainz (tre volte vincitore della Dakar) nel Mundial Extreme E per Suv elettrici.

Fari puntati anche sui maggiori piloti italiani: Matteo Grattarola, 33 anni, l’uomo di punta tra gli azzurri, campione iridato in carica nella Trial 2 e undici volte campione tricolore, e Luca Petrella, 23 anni, l’unico in grado di contrastare lo strapotere di Grattarola. Al via anche i centauri friulani come la promessa nazionale della specialità Giacomo Brunisso (Fiamme Oro), già campione tricolore del Minitrial A , Gabriele Agostinis del Moto Club Carnico a podio nell’ultima tappa di campionato italiano nella Tr3 125.  

La competizione, che si svolge su 12 zone controllate tutte vicino al centro cittadino, sarà una festa di sport e per il turismo: gli alberghi della zona hanno già registrato infatti il tutto esaurito.