Motori – Ottimi piazzamenti per i piloti del Moto Club Trieste nel weekend

Dopo una lunga attesa dovuta all’emergenza sanitaria è iniziato, domenica 26 luglio, il campionato Triveneto di enduro in quel di Mansuè (Tv) con la regia del locale Moto Club Pradegai che ha attirato ben 317 piloti a conferma dell’interesse nel nordest della nostra penisola per questa specialità motociclistica a ruote tassellate.

Buono il lavoro dell’organizzazione che ha preparato un ampio paddock in conformità alle regole anti Covid-19 in un percorso semplice nelle campagne attorno alla cittadina veneta a formare un unico CO all’interno di essa e due prove cronometrate cross test su terreno erboso fettucciato, della lunghezza rispettivamente di 5000 e 4500 metri, belle ed impegnative.

Cospicuo l’anticipo dei concorrenti al controllo orario delle 3 tornate previste (più la PS1 ripetuta alla fine) anche a causa dell’alto numero di partecipanti alla manifestazione svoltasi con un meteo decisamente estivo dopo la pioggia del venerdì.

Presenti sulla linea di partenza i piloti del Moto Club Trieste che, a fine giornata, sono saliti sul secondo gradino del podio nella classifica per formazioni di club.

Ottimo 1° posto in classe superveteran per Fabrizio Hriaz (HSQ 450 4T) che parte un po’ rilassato lasciando posto agli avversari nel giro d’apertura per poi cambiare marcia e chiudere in bellezza anche nei parziali dell’assoluta.

Vittoria sudata in classe veteran per Ivo Zanatta (KTM 350 4T) sempre in testa dall’avvio ma costantemente a sentire il fiato sul collo del suo rivale Zardo: bella prestazione per lui risultato deciso ed attento ha mirato al massimo risultato ottenendolo assieme pure al 17° posto nell’assoluta.

Pietro Collovigh (8eta 300 2T), 2° in classe senior 2T, disputa una corsa attenta e veloce nei riguardi del suo forte avversario diretto Gabrielli aumentando il ritmo nelle fasi conclusive così da far segnare una 6^ posizione finale assoluta molto positiva che da modo di comprendere la caratura dei due contendenti nel panorama triveneto.

Nella medesima classe Carlo Ziber (Beta 250 2T) si piazza al 4°posto, dopo la prudenza iniziale migliora via via le sue prestazioni portandosi a casa un risultato più che positivo nell’affollata categoria giovanile.

Michele Terdina (Yamaha 250 4T) nella superveteran giunge 5° con una prestazione regolare al pari di Roberto Marassi (Honda 250 4T) che conclude anche 5° la sua fatica in classe ultraveteran.

Per Alessandro Sandri (HSQ 350 4T) vale lo stesso discorso per il suo 17° piazzamento nella ultraveteran con in più la qualifica di super “gentleman”.

Sfortunata la gara di Luigi Candida (KTM 350 4T) in categoria “veteran” dove ha concluso anzitempo la sua prestazione alla prova speciale numero 5 per una caduta.

Appuntamento, dopo la sosta agostana, il 13 settembre per il 2° round del campionato triveneto a Polcenigo (PN) ospiti dell’omonimo Moto Club.

Sempre domenica 26 luglio Alessandro Battig (Honda 450 4T Team Specia Honda Red Moto), fiore all’occhiello del club alabardato, ha partecipato alla 1^ prova del campionato italiano under 23/Senior svoltasi a Castiglion Fiorentino (AR) sotto forma di allenamento per i prossimi impegni tricolori ed internazionali conquistando il 2° posto in classe elite (categoria composta da piloti professionisti atta a dare lustro alla manifestazione) e pure il 2° nell’assoluta dietro ad Andrea Verona.

Per vedere Alessandro all’opera basterà attendere il week end del 1 e 2 agosto quando a Carsoli (AQ) affronterà la seconda e terza giornata del campionato italiano Assoluti che vedrà la presenza pure del “nostro” friulano Pietro Collovigh.