Motori . Tomasso secondo al Rally di Scorzè

Grande prestazione di Dimitri Tomasso alla 17esima edizione del Rally di Scorzé, tenutosi nei dintorni dell’omonima cittadina veneziana. Il pilota di Frisanco, portacolori della MRC Sport, in coppia con il navigatore maniaghese Matteo Turatti, su Skoda Fabia R5, ha colto un ottimo secondo posto nella classifica assoluta, andando ad occupare la medesima posizione anche di classe e di gruppo (R5). Due i tracciati d’asfalto su cui si sviluppava la gara, entrambi da ripetere 3 volte per un totale di 38 km a cronometro. La manifestazione era valida come prima prova della Coppa Rally Aci Sport della IV Zona.

E’ andata molto bene – ha esordito Tomasso, visibilmente contento – un risultato eccellente quanto meritato. Abbiamo provato l’auto ed il tracciato solo nei 6 km dello shake down di sabato mattina, decidendo di mantenere una tattica di gara piuttosto accorta nelle prime prove. All’inizio abbiamo pagato un po’ dazio nei confronti soprattutto degli equipaggi di casa, che conoscevano il percorso, molto tecnico e difficile con parecchie incognite. Nella seconda prova avevamo incassato un  distacco di 5 secondi, poi abbiamo iniziato ad aggredire. All’inizio dell’ultima prova eravamo quinti con tre equipaggi in soli 2 secondi, davanti a noi, a giocarsi la vittoria”.

Lì il tandem Tomasso – Turatti ha piazzato il colpo di reni decisivo, vincendo la piesse e issandosi al terzo posto. Poi l’equipaggio che li precedeva è arrivato tardi a timbrare l’ultima G.O. venendo penalizzato e consentendo alla coppia pordenonese di operare il sorpasso in classifica e di conquistare quindi un secondo posto in ogni caso più che legittimo e meritato. Ora, visto che l’appetito vien mangiando, Tomasso – Turatti hanno già la testa al “Dolomiti” di ottobre. “Il risultato è arrivato – conclude Tomasso – ora, se riusciremo a trovare le risorse, ci piacerebbe continuare la Coppa Aci Sport per provare a qualificarci alla finale di Como”.

Buona anche la prova dell’altro alfiere della MRC Sport, Andrea De Luna, che, sempre su Skoda Fabia R5, in coppia con Denis Pozzo, ha chiuso al quinto posto nella assoluta, terzo di gruppo e classe R5. Per lui una gara improntata alla cautela, su una vettura che non guidava dal Rally del Piancavallo dello scorso anno.  Il gran caldo si è fatto sentire, ma il risultato finale non è stato comunque da disprezzare.