Nel 2019 la Coppa Europa sbarcherà a Sella Nevea

Il rilancio della montagna è uno degli obiettivi prioritari della Giunta del Fvg ed eventi sportivi internazionali, come le finali di coppa Europa maschile e femminile delle discipline veloci dello sci alpino 2019 (European cup speed finals) che siamo riusciti a riportare in Fvg, sono fondamentali per raggiungere lo scopo: danno visibilità all’intero territorio e sono attrattivi per incrementare il turismo”.

Lo ha detto l’assessore regionale al Turismo Sergio Emidio Bini in occasione della conferenza stampa che ha dato conto del ritorno in Fvg della Coppa Europa di sci alpino, manifestazione organizzata dall’Unione sportiva Camporosso in collaborazione con Promoturismo Fvg, la Federazione internazionale sci (Fis) e la Federazione italiana sport invernali (Fisi). Si tratta di un appuntamento previsto il prossimo anno, dall’11 al 17 marzo, nel polo sciistico di Sella Nevea.

Riportare un evento di questa caratura in Fvg – ha detto Bini – è stato il frutto di un importante e tenace lavoro di squadra che si inserisce nelle azioni che vogliamo portare avanti per rendere protagoniste le nostre montagne. Aggiudicarsi la finale di questa competizione internazionale può aiutare non solo il mondo sportivo del territorio ma l’intero Fvg che viene promosso a livello internazionale”.

L’assessore ha sottolineato le priorità della Giunta regionale per l’area montana fra le quali rientrano anche l’ammodernamento e l’implementazione delle strutture ricettive. “Abbiamo deciso di investire importanti risorse nella riqualificazione alberghiera – ha precisato Bini – e nelle strutture di accoglienza dei turisti per favorire la crescita e lo sviluppo delle zone montane. Rispetto al 2017 la montagna del Fvg è cresciuta in presenze ma servono ancora investimenti capaci di garantire servizi di qualità per accogliere il turista. La montagna della nostra regione è una ricchezza e va valorizzata”, ha ribadito Bini.

Il vicepresidente del Consiglio regionale Stefano Mazzolini, presente in conferenza stampa con Maurizio Dunnhofer (presidente FISI FVG), Tancredi Del Mestre (vicepresidente vicario FISI FVG), Enzo Sima (consigliere nazionale FISI) e Damiano Matiz (consigliere dell’Unione sportiva Camporosso), ha sottolineato in particolare l’importanza di aver riportato le finali di coppa Europa di discesa libera super gigante in regione: “si è lavorato con determinazione per questo risultato; si tratta di un evento che rappresenta il primo tassello per ridare lustro al nostro territorio. E’ una soddisfazione poter ospitare questa competizione dopo molti anni di assenza dalle scene sportive interazionali del Fvg”. Si stima che saranno oltre 200 gli ospiti che graviteranno negli hotel della zona.

La regione è già stata per due volte sede delle finali di Coppa Europa: nel 2003 nelle piste di Piancavallo e sette anni dopo fu la volta di Tarvisio e Kranjska Gora.

Il programma di gara prevede l’11 marzo il superG femminile. Le donne saranno protagoniste anche nei due giorni successivi con le giornate di prove dedicate alla discesa libera, con gara il 14. Sabato 16 appuntamento con la discesa maschile; chiusura domenica 17 affidata al superG, sempre per gli uomini.