Nuoto pinnato – Presentato a San Vito il progetto Io Nuoto con Pinna

Una ripartenza alla grande per il Pinna Sub San Vito Libertas, ai vertici nazionali con il progetto Io Nuoto con Pinna, esposto domenica 12 settembre presso la loggia Antico Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento.

L’iniziativa è rivolta agli atleti che non hanno potuto svolgere attività sportiva durante il lungo periodo di stop a causa del covid, ed offre loro l’opportunità di svolgere attività natatorie gratuitamente.

La presentazione è stata inoltre l’occasione per presentare la squadra agonistica, ma anche per conferire riconoscimenti ai tecnici ed agli atleti che, nonostante la pandemia in corso, sono riusciti comunque a distinguersi a livello nazionale.

In particolare, l’associazione, che ha fatto dell’inclusione fra atleti disabili e non il suo fiore all’occhiello, ha voluto festeggiare l’inserimento nello staff tecnico nazionale FIPSAS di alcuni suoi allenatori DiFir (cioè specializzati a lavorare con ragazzi con disabilità). Il metodo del Pinna Sub è stato così ritenuto più che valido, e sarà adottato a livello nazione per le iniziative dedicate agli atleti con disabilità. Inoltre, alcuni giovani atleti si sono attivati, inizialmente quasi per gioco, a realizzare dirette streaming degli eventi di nuoto pinnato. La federazione a livello nazionale li ha notati affidandogli la diretta streaming del 17° Campionato Mondiale Giovanile di Nuoto Pinnato di Lignano.

Premiati anche gli atleti paralimpici Rosanna Brunetti e Daniele Furlanis per la loro performance nel mare di Vasto in provincia di Chieti ai Giochi del Mare, che hanno visto la partecipazione delle Nazioni del Mediterraneo.

Ospite d’onore, ma anche atleta di casa, Katia Aerebronzo paralimpico di ciclismo su strada, e tesserata con la Pinna sub per l’apnea e il nuoto pinnato. Il presidente Franco Popaiz nel salutarla ha profetizzato una prossima medaglia olimpica anche nel nuoto pinnato, qualora dovesse essere finalmente inserito fra le discipline di Parigi 2024.

Alla cerimonia erano inoltre presenti molte autorità. C’erano infatti Ivo Neri e Lorenzo Cella, rispettivamente presidente provinciale di Pordenone e presidente regionale Libertas, Massimiliano Popaiz presidente regionale della FIPSAS FVG, membro di giunta del CONI e del CIP regionale, il sindaco Antonio Di Bisceglie, l’assessore allo Sport Carlo Candido, l’assessore alle politiche sociali Susi Centise e il consigliere regionale Tiziano Centis.

È così può iniziare la nuova stagione, che propone stage di approfondimento con campioni del mondoconvegni sul mondo dell’inclusione nello sport e per fiducia in se stessi, ed ovviamente discipline, dal nuoto alla subacquea, dall’apnea all’hockey subacqueo, nonché attività ambientali e volontariato.

Per maggiori informazioni www.Pinnasub.it, oppure nella pagina Facebook Pinna sub San Vito.