Ornati e Amadori trionfano ad Alpago

alpago podio maschileGrande giornata per la corsa in montagna in Alpago. Tanta gente lungo il percorso a incitare gli atleti partiti sotto una pioggia fine e poi contenti di non dover sfidare anche il caldo, come nell’edizione 2013. Alpago Trail, Alpago Ecomarathon e staffetta vanno in bacheca con un’edizione da ricordare sia per gli atleti che per gli oltre 250 volontari impegnati nell’organizzazione della manifestazione.

Confermando i pronostici, Giulio Ornati e Giulia Amadori battono tutti sui 65 chilometri e 3.700 metri di dislivello positivo dell’Alpago Trail. I portacolori del Bergteam Salomon si aggiudicano questa seconda edizione della gara bellunese di corsa in montagna coprendo la distanza rispettivamente in 6 ore e 29 minuti e in 7 ore e 38 minuti, staccando i secondi di 25 e 56 minuti. I due partivano come primo e secondo della speciale classifica del circuito Salomon Trail Tour Italia, di cui la gara bellunese fa parte. Completano l’odierno podio maschile Fabio Caverzan (Scarpe Bianche, 6h54′) e Eros Zanoni (Polisportiva Pertica Bassa, 7h4′). L’alpagoto Maurizio Bortoluzzi (Marciatori Tambre), è giusto settimo: per poco non è quindi riuscito a confermare il buon piazzamento dell’edizione 2013, quando giunse sesto. Tra le donne seconda Francesca Lavezzari (Dolomiti Skialp, 8h35′) e terza Laura Roccon (Spiritolimpico, 9h58′).

La quarta Alpago Ecomarathon, vera e propria maratona montana che si correva sulla distanza dei 42 chilometri, è stata vinta da Stefano Fantuz de La Franculana in 4 ore e 35 minuti, staccando di appena 3.24” Ivan Cudin del Gruppo Marciatori Udinesi. Terzo classificato Patrick Costabiei, giunto al traguardo di Puos d’Alpago in 4 ore e 44 minuti. La prima classificata è arrivata dopo 5 ore e 3 minuti. Si tratta di Anna Pedevilla, seguita, dopo oltre mezz’ora, da Cristiana Follador dell’Atletica Valdobbiadene e Tatiana De Rossi, terza dopo oltre 6 ore di corsa, del Brema Running Team.

Il circuito della Conca è stato ancora una volta diviso in due per accogliere le coppie della staffetta, che si sono avvicendate al ventunesimo chilometro nella panoramica località di Pian Formosa, nel territorio di Chies d’Alpago. Vittoria in meno di 4 ore di gara per la coppia maschile della Polisportiva Timaucleulis Mirco Romanin – Daniele Carrera, che hanno preceduto di 8 minuti e mezzo Federico Pat – Raul Barattin (Valdobbiadene-Dolomiti Skialp) e di 10 la coppia tutta alpagota Gianpietro Barattin – Enrico Bortoluzzi.

I portacolori locali della SC Alpago hanno conquistato il bronzo anche nella staffetta femminile: Maria Elisa Parcianello-Francesca Bortoluzzi, infatti, sono giunte terze dopo oltre sei ore di corsa e dopo la coppia Monica Bortoluzzi – Michaela Bortoluzzi (La Piave 2000). Vincitrici della staffetta femminile Monica Bez e Nada De Francesch (Dolomiti Skialp) in 5 ore e 5 minuti.