Pallamano – Trieste cede alla capolista. Bolzano passa per 28-35

Pallamano Trieste – Bozen 28-35 (15-18)
Pallamano Trieste: Modrusan, Milovanovic, Doronzo, Ivic, Radojkovic 7, Lekovic 6, Tocchetto, Muran, Pernic 3, Di Nardo 4, Dovgan 4, Visintin, Sandrin 2, Hrovatin 2, Sodomaco. All.: Carpanese
Bozen: Volarevic, Sonnerer 8, Kammerer, Sporcic 1, Halilkovic 5, Amendolagine, Matha, Arcieri 5, Gaeta 2, Pircher, Innerebner 1, Turkovic 8, Udovicic 3, Brzic 2. All.: Dvorsek

Resa con onore per la Pallamano Trieste dinanzi alla capolista Bolzano in un match dove i giuliani hanno giocato alla pari contro la corazzata altoatesina per 45′, l’infortunio accorso a Pernic di fatto ha penalizzato non poco l’economia di gioco dei biancorossi sino a quel momento in partita. Gli ospiti sono stati così abili a prendere il largo per un successo utile a qualificarli matematicamente, con 5 turni di anticipo, ai play off scudetto.

Trieste si presenta ai nastri di partenza al completo: Ivic dato in recupero dal problema muscolare occorsogli un paio di settimane fa non viene precauzionalmente rischiato. La formazione di casa parte subito forte al punto tale da contenere senza grossi patemi l’avversario tanto da portarsi avanti in 2 occasioni (4-3;6-5) grazie alle folate offensive del duo Radojkovic-Dovgan, l’equilibrio rimane pressoché costante sino al 12′ (8-8). Gli avversari iniziano a premere sull’acceleratore e nell’arco di 8′ piazzano un break che li portano avanti di 4 reti (11-15), la reazione dei giuliani non si fa di certo attendere: Lekovic e Pernic dimezzano lo svantaggio (13-15) in un momento dove la formazione di coach Carpanese riesce ad aumentare l’intensità di gioco al punto tale da portarsi a stretto contatto degli ospiti (15-16), tutto viene però vanificato da 2 ingenuità utili dall’altra parte a consentire l’allungo bolzanino nell’ultimo giro di lancette del primo tempo, si va così all’intervallo con gli altoatesini avanti di 3 reti (15-18).

Nella ripresa i giochi sono completamente aperti (20-22 al 40′), la svolta in negativo per Trieste è rappresentata dall’infortunio di Pernic (45′), i biancorossi a questo punto accusano il colpo perdendo lo smalto necessario per fronteggiare Bolzano che allunga progressivamente sino a toccare le 8 reti di vantaggio (25-33) in una gara che sino alla sua conclusione non regala ulteriori emozioni (28-35).