Pallamano Opicina, preso Campagnolo

Roberto Laurini
Roberto Laurini

«Sono molto soddisfatto di come la squadra abbia lavorato in queste prime due settimane» è il primo commento di coach Roberto Laurini, chiamato a tirare le somme dopo l’impatto con la sua nuova squadra e i primi allenamenti diretti in questa 15 giorni di lavoro presso il Complesso Sportivo di Sgonico. «Con l’allenamento svolto venerdì il periodo di preparazione atletica si può considerare concluso – commenta il tecnico dell’Opicina -. Come ho già avuto modo di dire, la squadra ha lavorato sempre con impegno e massima partecipazione. Il fatto che agli allenamenti la risposta dei ragazzi sia stata sempre positiva mi fa ben sperare in ottica futura».

L’ex coach di Rovigo, Alabarda e Malignani Udine chiude facendo un check sullo stato di forma attuale della propria squadra: «La squadra in queste sedute ha lavorato sul cosiddetto fondo, in maniera anche importante, rispettando ampiamente la tabella di marcia stilata. La squadra pian piano sta assorbendo i carichi di lavoro ed è normale che qualche acciacco del caso vi sia. Ma per fortuna non vi sono stati grossi intoppi. Dalla prossima settimana la squadra lavorerà maggiormente sulle distanze brevi e con il pallone».

Sul fronte mercato Antonio Campagnolo è il terzo rinforzo in casa Pallamano Opicina, dopo quelli ufficializzati da tempo di Gabriele Benvenuti (ex Pallamano Musile 2006) e Decio Custodio (svincolato). Campagnolo arriva all’Alabarda via Pallamano Trieste, società in cui ha mosso i primi passi, con la formula del prestito. Portiere classe 1990, Campagnolo si può considerare un vero e proprio jolly, visto che può benissimo anche giocare con discreti risultati anche in posizione di ala. Campagnolo vanta un’esperienza dal 2008 al 2011 all’Alabarda Handball Team Trieste, mentre nelle ultime stagioni ha figurato nel roster della Prima Squadra biancorosso in veste di terzo portiere.