Pallamano – Trieste sfida il Teamnetwork Albatro

Reduce dalla convincente e vittoriosa prova fornita a Cassano Magnago la Pallamano Trieste affronta domani al PalaChiarbola (fischio d’inizio fissato alle ore 19; arbitri Riello-Panetta) la Teamnetwork Albatro in una sfida utile a dare continuità a quanto dimostrato nel turno precedente.

La squadra agli ordini del ds Oveglia in settimana si è allenata -con l’eccezione di capitan Visintin fermo per alcuni giorni ai box, in via del tutto precauzionale, causa risentimento alla schiena- al meglio nella piena consapevolezza che un’eventuale successo potrebbe di fatto proiettare Trieste nei piani alti della graduatoria.

L’attuale posizione in classifica dei siciliani, ultimi a quota 2 punti assieme a Fondi e Molteno, non deve trarre in inganno ne essere sottovalutata: la formazione di coach Giuseppe Vinci si è dimostrata più che viva soprattutto nell’ultima partita contro Siena dove è rimasta a stretto contatto dell’avversaria quasi sino alla fine dell’incontro.

L’Albatro può contare sulla costanza tra i pali dell’italo/argentino Grande, mentre la batteria di terzini è ben assortita: il montenegrino, ex Cologne, Bobicic, Vanoli e Cuello garantiscono una certa solidità al reparto a cui si vanno ad aggiungere l’esperto Murga e il portoghese Canete con gli ultimi due che possono ricoprire pure il ruolo di centrale. La linea verde è rappresentata dall’ala sinistra Gianluca Vinci e dal pivot Lo Bello.

Sino ad ora i siciliani, come già detto, hanno raccolto 2 punti su 6 incontri disputati frutto di 1 vittoria, 0 pareggi e 5 sconfitte: 144 sono i gol realizzati a fronte di 169 subiti. Il miglior marcatore della squadra è Cuello che con 37 reti al suo attivo occupa attualmente la 13^posizione nella classifica riservata ai migliori marcatori del torneo.